rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Calcio

Non basta la doppietta di Belloni. L'Arezzo lotta e cade a Pesaro (3-2)

Botta e risposta a Pesaro. La Vis ha la meglio al termine di 90' segnati da errori difensivi e alcune decisioni discutibili del direttore di gara

Camplone torna all'antico. Nello scontro diretto di Pesaro il tecnico amaranto lascia la difesa a tre per tornare al 4-2-3-1. Luciani, Borghini, Kodr e Benucci formano la retroguardia, Arini e di Paolantonio la mediana. Dietro all'unica punta Zuppel c'è il tridente formato da Belloni, Cutolo e Sussi. Di Donato passa al 3-4-3 inserendo Tessiore in mediana.

L'avvio di partita è incoraggiante da parte dell'Arezzo che va al tiro con Cutolo e Di Paolantonio da fuori, ma se il tiro del centrocampista è alto quello del capitano è preda di Bastianello. La Vis Pesaro risponde con Di Paola dalla distanza, ma Sala blocca a terra. Al quarto d'ora l'estremo difensore non può nulla sul tiro di D'Eramo. L'Arezzo perde palla su una ripartenza, la Vis va in contropiede approfittando dell'errore di Kodr e Benucci. Il cross dalla sinistra non viene allontanato da Luciani e D'Eramo tutto solo mette in rete. L'Arezzo riesce a pareggiare a stretto giro. Cutolo in contropiede va al tiro da fuori area, Bastianello non trattiene e Belloni pareggia. Si accendono gli animi e ne fanno le spese Belloni e Stramaccioni per reciproche scorrettezze. Alla mezz'ora Sussi si inserisce palla al piede in area dove Cutolo addomestica prima di essere atterrato da Bastianello, ma l'arbitro lascia correre. Pochi secondi dopo mischia in area biancorossa: Borghini di testa e Arini impegnano Bastianello, la palla sembra aver varcato la linea di porta ma l'assistente e l'arbitro non sono dello stesso avviso. La Vis Pesaro torna alla carica al 39' con Di Paola, Sala ci mette un pugno e manda in corner. Ancora Sala è decisivo bloccando il colpo di testa di Gennari su tiro dalla bandierina. Si va al riposo sul punteggio di 1-1.

Si torna in campo senza sostituzioni e l'Arezzo passa in vantaggio al 50'. Belloni dalla tequarti scodella in area, Bastianello viene tradito dalla traiettoria e la palla finisce nel sacco. Il vantaggio dura pochissimo. Cannavò cade in area sulla pressione di Borghini e l'arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri parte De Feo che non sbaglia. La replica dell'Arezzo è nel tiro di Arini da fuori su sponda di Belloni, ma la conclusione è deviata in corner. E' un continuo botta e risposta e la Vis al 64' passa: traversone di Nava e Di Paola in scivolata batte Sala. L'Arezzo seppur con qualche difficoltà reagisce e Arini continua ad essere pericoloso da fuori. Non manca materiale per la moviola nemmeno nella ripresa con almeno due episodi in area biancorossa.

L'assalto finale non produce effetti e dopo cinque minuti di recupero Di Donato esulta per tre punti insperati per come si era messo l'incontro. L'Arezzo torna a casa con una sconfitta forse troppo severa, segnata da errori dei singoli e scelte arbitrali discutibili.

VIS PESARO (4-3-3): 12 Bastianello; 21 Gennari, 28 Farabegoli, 3 Stramaccioni (11' st 29 Brignani); 17 Nava (29' st 15 Giraudo), 4 Gelonese (45' st 10 Lazzari), 32 Di Paola, 18 Tessiore; 23 De Feo (29' st 27 Ejjaki), 20 Cannavò, 26 D’Eramo (11' st 30 Bismark).
A disposizione: 22 Bianchini, 2 Eleuteri, 6 Pezzi, 7 Marchi, 11 Pannitteri, 13 Lelj, 16 Galeazzi, 19 Blue Mamona, 29 Brignani, 30 Bismark.
Allenatore: Daniele Di Donato.

AREZZO (3-4-3): 1 Sala; 16 Luciani, 5 Borghini, 29 Kodr, 21 Benucci (44' st 20 Bortoletti); 34 Arini, 31 Di Paolantonio; 7 Belloni (29' st 17 Di Nardo), 10 Cutolo, 25 Sussi (22' st 11 Cerci); 32 Zuppel.
A disposizione: 22 Loliva, 30 Gagliardotto, 3 Baldan, 6 Soumah, 8 Foglia, 14 Nader, 15 Maggioni, 27 Merola.
Allenatore: Andrea Camplone.
Diffidati: 5 Borghini. Infortunati: 9 Pesenti, 33 Cherubin, Picchi. Non convocati: 4 Maleš, 18 Sane, 23 Gilli, 24 Sportelli, 28 Bonaccorsi, 36 Karkalis, Piu, Raja, Sakho, Tamma.
ARBITRO: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna (Stefano Camilli di Foligno - Andrea Cravotta di Città di Castello). Quarto uomo: Davide Giacometti di Gubbio.
RETI: pt 14' D'Eramo, 20' Belloni; st 5' Belloni, 10' De Feo rig., 19' Di Paola.
Note - Spettatori: partita a porte chiuse. Recupero: 0' + 5'. Angoli: 2-11. Ammoniti: pt 27' Belloni, 27' Stramaccioni; st 26' Zuppel, 41' Borghini, 42' Cannavò, 42' Cerci.

Serie C girone B - 16° giornata
Cesena - Sambenedettese 2-1
Ravenna - Imolese 3-2
Triestina - Perugia 2-1 Virtusvecomp Verona - Südtirol 2-2
Feralpisalò - Fermana 1-1
Gubbio - Padova 0-2
Matelica - Carpi rinviata
Legnago - Mantova 0-0
Modena - Fano 2-0
La classifica

Il prossimo turno
Arezzo - Legnago 23/12 ore 12:30
Carpi - Feralpisalò 23/12 ore 12:30
Imolese - Cesena 23/12 ore 12:30
Sambenedettese - Virtusvecomp Verona 23/12 ore 12:30
Südtirol - Triestina 23/12 ore 12:30
Mantova - Gubbio 23/12 ore 15:00
Fano - Matelica 23/12 ore 17:30
Fermana - Vis Pesaro 23/12 ore 17:30
Padova - Modena 23/12 ore 17:30
Perugia - Ravenna 23/12 ore 17:30

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non basta la doppietta di Belloni. L'Arezzo lotta e cade a Pesaro (3-2)

ArezzoNotizie è in caricamento