Calcio Via Antonio Gramsci

Perchè si parla del Livorno su Cutolo e cosa c'è di vero

Quanto è reale l'interesse del Livorno per il capitano e come è nata l'indiscrezione di mercato

Aniello Cutolo

"Su Cutolo ci sono Livorno e Catania" scrive Tuttomercatoweb in articolo pubblicato a poche ore dal triplice fischio di Arezzo-Pergolettese, partita dove il capitano del Cavallino ha messo a segno un assist e l'ennesimo gol, l'undicesimo, della stagione. Una notizia che è destinata a fare clamore, a richiamare l'attenzione di addetti ai lavori e tifosi, come già fatto ad Arezzo visto che l'indiscrezione circola da alcuni giorni dalle parti di viale Gramsci. Per (provare a) spiegare il tutto è necessario riavvolgere il nastro.

A Livorno si è fatto avanti un gruppo di imprenditori capitanati dal costruttore Antonio Ciuffarella, la cui azienda si è occupata della costruzione del 'Benito Stirpe' di Frosinone e al momento segue la ristrutturazione e l'ammodernamento degli impianti di Caserta e Potenza. Ciuffarella, il cui identikit corrisponderebbe anche a quello dell'imprenditore che la scorsa estate si avvicinò all'Arezzo, è ovviamente interessato non solo alla squadra labronica ma anche allo stadio Picchi, e più in generale alla cittadella dello sport, compreso l'ippodromo Caprilli.

Tra gli uomini legati a Ciuffarella c'è anche il procuratore Paolo Palermo, come lo stesso Ciuffarella ha dichiarato in una recente intervista rilasciata al Tirreno e come riportano altri quotidiani livornesi. La trattiva con Spinelli non è tramontata, ma ha registato una frenata, con l'appuntamento clou di metà gennaio fatto slittare di 20 giorni.

Paolo Palermo, procuratore di Aniello Cutolo, intanto ha smentito un suo ingresso nel club amaranto ma di fatto il legame e i buoni rapporti con Ciuffarella (e quello con la famiglia Spinelli) potrebbero e possono aver dato adito a irrobustire l'indiscrezione di mercato.

Di certo ad oggi c'è che Cutolo a Livorno è apprezzato, ha segnato - anche se con la maglia dell'Arezzo - il gol al Siena che lanciò i labronici verso il ritorno in B, e in più è in scadenza. Magari il Livorno ci pensa, non per gennaio, forse per fine stagione, in ottica futura se dovesse scendere in Lega Pro. Per adesso è solo un'indiscrezione che solo il tempo potrà dire quanto è concreta, salvo ovviamente un'offerta da viale Gramsci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perchè si parla del Livorno su Cutolo e cosa c'è di vero

ArezzoNotizie è in caricamento