Gironi serie C, per la Minghelli la scelta è una sola: Nord, Centro e Sud

L'appello è unanime e porta la firma della Curva Sud che ha lasciato il proprio messaggio all'ingresso della stadio

Questa volta lo striscione non è rivolto all'Arezzo, alla società amaranto o alla piazza, ma più in alto e per l'esattezza alla Lega Pro. A pochi giorni dalla decisione del consiglio di Lega di confermare la divisione già utilizzata in precedenza, i tifosi della Minghelli mandano un messaggio quanto mai chiaro.

"E' una questione di campanilismoemergenza sanitaria e neuroni... La serie C va divisa in tre gironi... NordCentro e Sud!"

L'ipotesi del ritorno ai tre gironi 'orizzontali' era di fatto quella che aveva iniziato a circolare ben prima che il Covid-19 tornasse a salire in termini di contagi. Dividere l'Italia in Nord, Centro e Sud avrebbe mantenuto invariato il gruppo C con i club del meridione, mettendo nel B l'Arezzo con le toscane, le umbre e quindi la costa adriatica.

Un girone che avrebbe visto la presenza di derby un po' ovunque e sfide dal sapore classico, almeno per l'Arezzo con Cesena, Modena, Perugia, Ternana e Sambenedettese, senza dimenticare gli scontri con Livorno e tutte le altre cugine del Granducato. Una soluzione che poi avrebbe anche consentito di abbattare i costi limitando il chilometraggio rispetto alla divisione andata in scena nelle ultime stagioni.

Invece, per adesso, c'è da considerare il comunicato della Lega Pro che parlando di divisione classica potrebbe proporre lo stesso girone A senza particolari varianti. Certo è che da qui al 10 settembre, giorno della compilazione dei calendari, potrebbero arrivare sorprese e magari varianti, con un ritorno ad una divisione per linee orizzontali che di fatto creerebbe due gironi di ferro. Al nord ci sarebbero FeralpiSalò, Novara, alessandria, Padova e Triestina per un solo posto. Al sud Bari, Catanzaro, Catania e Palermo tanto per dire.

Ad oggi quindi la divisione vista anche nel torneo 2019-2020 resta quella più attendibile, ma di fatto l'emergenza sanitaria e non solo quella potrebbero davvero riservare una sorpresa che ad oggi però è un'ipotesi remota.
Appello_Curva_sud_volantino_gironi_orizzontali2021

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento