L'Arezzo dona un termoscanner all'ospedale San Donato

Giovedì la consegna. L'acquisto finanziato dalla vendita delle mascherine del club amaranto

Foto di repertorio

E' in arrivo il terzo termoscanner all'ospedale San Donato di Arezzo. Dopo quello già installato presso la medicina nucleare e il centro oncologico, il Calcit si prepara a dotare anche il centro di senologia di questo strumento. I termoscanner servono per la misurazione della temperatura corporea per tutte le persone che frequentano questi luoghi ed hanno una doppia funzione: rendono più scorrevole l’entrata dei pazienti aumentando allo stesso tempo la precisione della misurazione mantenendo la distanza fisica tra chi misura la temperatura e la persona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa donazione - come spiega il Calcit - è finanziata dalla Società sportiva Arezzo grazie all’operazione mascherine dal cui ricavato una parte viene destinata all’ospedale San Donato di Arezzo e particolarmente al Centro di Senologia. Giovedì prossimo, 4 giugno, alle 11 la consegna alla presenza del direttore generale dell'azienda sanitaria D’Urso ed una delegazione della S.S. Arezzo, capitanata dal direttore generale Ermanno Pieroni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arezzo, già 12 casi di Legionella. La Asl: "Ecco come si può contrarre e come prevenirla"

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Travolta dal marito in retromarcia: è in prognosi riservata

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Ambulante sventa un furto e l'azienda lo assume. Iboyi tra i dipendenti di Obi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento