menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Problemi agli auricolari e guardalinee ko: maxi recupero a Siena e Como. Monza ripreso al 95'

A Siena sfida terminata solo al 101' per l'infortunio al guardalinee. Monza e Olbia raggiunte nel finale

La 12esima giornata era iniziata con l’anticipo tra Monza e Renate. La sfida del Brianteo tra la prima e la seconda della classe divise da sette punti. I brianzoli fanno del loro meglio e chiudono il primo tempo in vantaggio per 2-0 con le reti di Iocolano e Armellino. Il Renate però non demorde e nonostante un po’ di sofferenza riapre il match in pieno recupero con Guglielmotti che sfrutta un’incertezza difensiva del Monza per presentarsi a tu per tu con Lamanna per il 2-1. Nell’ultimo minuto di recupero sciagurata uscita di Lamanna - che si becca anche il rimprovero di Berlusconi - con Maritato che può pareggiare. Allunga la serie utile il Monza, il Renate al secondo pari di fila è raggiunto da Pontedera e Carrarese

Botta e risposta tra i granata, prossimi avversari dell’Arezzo, e il Gozzano padroni di casa. Alla mezz’ora piemontesi avanti con Fedato, ma Barba pareggia pochi secondi dopo. Idem nella ripresa: raddoppio di Barba all’81’ e pari di Fedato all’82’.

La Carrarese (tre vittorie e una sconfitta nelle ultime quattro partite) sbanca Busto Arsizio ma con qualche brivido. Apre Infantino per gli ospiti al 10’ ma la Pro Patria prima dell’intervallo sorpassa con Mastroianni e Le Noci. Nella ripresa dilagano i marmiferi con Tavano e Mezzoni. Una sfida dove ha vinto la squadra che è stata sicuramente più precisa in zona gol.

Serie C girone A, la classifica

Tonfo dell’Alessandria. Arrighini capitalizza sul finire di un primo tempo in cui ha controllato agevolmente il gioco collezionando occasioni da gol. La ripresa si apre con i grigi all’attacco ma ecco arrivare il pari di Sibilli. L’Albinoleffe si scuote: Gelli con una doppietta porta il punteggio sul 3-1 per i bergamaschi e allo scadere Kouko chiude i giochi con il 4-1.

Davvero curioso quanto accaduto a Como e Siena. Sulle rive del lago dove era in programma il derby tra Como e Lecco i padroni di casa passano in vantaggio con Ganz. Ci pensa Moleri nel finale a pareggiare. Un derby che è stato infinito perché a causa di un problema all’auricolare dell’arbitro è stato necessario estendere il recupero a nove minuti.
A Siena il recupero è record con la partita che si chiude al 101’. In campo i padroni di casa segnano con Baroni ma la Pro Vercelli la ribalta in 20’ con Azzi e Comi. Nei minuti finali si infortuna il secondo assistente Pierluigi De Chirico della sezione di Barletta. L’arbitro, come accadde all’Arezzo in serie D nella partita in casa della Flaminia, assegna le bandierina a due dirigenti e porta fino in fondo il match. Da segnalare il rigore fallito da Azzi nel maxi recupero. Per la Pro Vercelli sesto risultato utile consecutivo e con una partita da recuperare mercoledì contro la Juventus Under 23.

Botta e risposta tra Pianese e Olbia. Sardi avanti ad inizio ripresa con Ogunseye e raddoppio con La Rosa all’81. Ci pensano Regoli e Catanese a pareggiare con due gol messi a segno tra il 92’ e il 93’.
Pari senza gol tra Novara e Pistoiese in una partita dettata da ritmi bassi e da un secondo tempo nervoso.
Sorride la Juventus Under 23 che batte in casa la Pergolettese con la rete di Lanini al 62’, sempre più in crisi senza vittorie in campionato e con un solo punto nelle ultime cinque giornate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento