L'Arezzo presenta la sua scuola calcio, Selvaggio: "Gestione diretta puntando sulle Caselle. A breve via ai lavori". New entry nell'organigramma

L'ad dell'Arezzo svela i programmi. Lavori su Le Caselle, quartier generale del Cavallino e un nuovo direttore per curare l'organizzazione sportiva e non solo del vivaio

Una scuola calcio che riparte sotto una nuova gestione, più diretta e senza intermediari, ma anche una nuova figura nell'organigramma del vivaio proprio per gestire questo processo riorganizzativo che interesserà e non poco Le Caselle, impianto destinato a diventare il quartier generale della' cantera' amaranto. Ecco in estrema sinstesi il programma della nuova scuola calcio targata Società Sportiva Arezzo.

"Punteremo su Le Caselle - ha sottolineato Sabatino Selvaggio, amministratore delegato del Cavallino - sarà la casa delle giovanili e a breve lì partiranno alcuni lavori. Abbiamo effettuato dei sopralluoghi e nonostante un convenzione che scadrà nel 2022 vogliamo dare un sengale. Con il Comune abbiamo già parlato, c'è stato uno scambio di documenti e siamo fiduciosi nel poter proseguire l'utilizzo della struttura".

Via al cantiere che interesserà in primis le strutture degli spogliatoi andando poi a concentrarsi sui campi da gioco. Di fatto, come conferma Sabatino, i nodi su Le Caselle legati anche ad accordi precedenti sembrano essere stati risolti.

"È così - conferma l'ad del Cavallino - Le Caselle saranno il nostro punto di partenza ma è nostra intenzione dialogare con tutte le realtà cittadine come stiamo facendo e con quelle della provincia. Non escludo affiliazioni nei mesi successivi. Di certo da oggi l'Arezzo per la prima volta gestirà in autonomia il proprio settore giovanile".

Ma oltre al programma relativo alle strutture ecco che l'Arezzo questa mattina ha presentanto anche il nuovo direttore organizzativo del settore giovanile. Si tratta di Claudia Russo, project manager si aziende private con un passato fatto anche di consulenze con enti pubblici.

"Conosco la Mag da tempo ed ho accettato questa sfida - ha detto Claudia Russo - il mio compito? Riorganizzare la scuola calcio portando degli standard nei processi da seguire e negli obiettivi da raggiungere. Il primo appuntamento sarà l'open day in calendario tra pochi giorni e speriamo di poter avere il maggior numero possibille di bambini e famiglie perchè il calcio inteso come attività di base è soprattutto un aspetto sociale, di educazione, prima ancora che sportivo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

L'Arezzo presenta la sua scuola calcio, Selvaggio: "Gestione diretta puntando sulle Caselle. A breve via ai lavori". New entry nell'organigramma

ArezzoNotizie è in caricamento