Una scadenza alle porte e lo scontro diretto a Carrara. La lunga settimana dell'Arezzo

"Tutti a Carrara" è stato l'invito della sud al termine della sfida con il Novara. In calendario la sfida con i marmiferi e la scadenza del 16 marzo.

Sarà una lunga settimana con lo scontro diretto di Carrara all’orizzonte e la scadenza del 16 marzo concomitante.
Il cda si è chiuso con una fumata grigia che non lascia intendere e intuire un chiarimento tra i due principali azionisti del Cavallino. La seduta di sabato scorso si è chiusa dopo tre ore fiume con il comune accordo tra La Cava, Anselmi e Orgoglio Amaranto di non rilasciare interviste in merito. L’unica dichiarazione è arrivata da La Cava che ha sottolineato come il 16 marzo pagherà quanto dovuto in base alle proprie competenze. “Parliamo di 237mila euro” ha detto La Cava riferendosi a quanto spetta al possesso del 79 per cento del club. Conti alla mano, partendo dalla cifra dichiarata dall'azionista di maggioranza, al possessore del 20 per cento del club, Massimo Anselmi, dovrebbe spettare una quota pari a circa 60mila euro. Tremila euro, arrotondando per eccesso, la cifra a carico di Orgoglio Amaranto.

La scadenza del 16 marzo corrisponde a stipendi e contributi relativi alle prime mensilità del 2019. Se non dovesse essere saldata l’intera cifra l’Arezzo potrebbe incappare in teoria, perché di questo si tratta al momento, in una penalizzazione. Due punti per un eventuale mancato pagamento degli stipendi, altri due per i contributi. E’ chiaro che la cifra che La Cava ha messo in conto di predisporre nelle casse sociali tra oggi e domani copre oltre la metà di quanto necessario. Il termine ultimo per il pagamento è previsto per il 18 marzo. La scadenza arriva in un sabato e quindi ecco la possibilità di poter arrivare la lunedì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarà di fatto questa l’ultima scadenza con eventuali ripercussioni in classifica. La data successiva da mettere in calendario è quella del 24 giugno quando dovranno essere saldati tutti gli stipendi fino al termine ultimo della stagione oltre a presentare una documentazione per procedere con l’iscrizione al prossimo campionato. Sarà una settima lunga tra le questioni del rettangolo verde e quelle societarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento