Calcio Via Antonio Gramsci

Stadio e Caselle, Scapecchi: "Al lavoro per il rinnovo della convenzione". Il punto sul mercato

L'assessore allo sport conferma i colloqui per gettare le basi della nuova convenzione. Frenata l'ipotesi Giaccherini

"L'Arezzo è il gestore dell'impianto e si sta impegnando con alcuni lavori, il Comune non può non essere contento di questo. Da parte della società c'è l'interesse nel poter usufruire ancora di stadio e Caselle e da parte dell'amministrazione c'è disponibilità in questo senso". Le parole sono quelle di Federico Scapecchi, assessore allo sport del Comune di Arezzo, tirato in ballo dopo l'ultima conferenza stampa del Cavallino dove oltre alla presentazione della scuola calcio amaranto sono stati annunciati lavori sull'impianto de Le Caselle.

"La convenzione che ha assegnato stadio e Caselle all'Arezzo scadrà in effetti tra un anno circa - conferma Scapecchi - fu scelto di far rientrare Le Caselle come pertinenza dello stadio cercando di risolvere il problema dei campi di allenamento visto che tra il 2016 e il 2017 la società doveva andare fuori dalla città e non aveva a disposizione i campi dei FunghiniDa parte dell'Arezzo c'è l'interesse nel porter svolgere la propria attività a Le Caselle e per quanto riguarda lo stadioal netto che possa giocare in serie D o in Lega Prol'Arezzo sembra l'unico club con la forza necessaria per gestire un impianto come quello di viale GramsciÈ evidente che poi ci sono leggi e aspetti tecnici che devono essere seguiti alla lettera come impongono i regolamenti. La durataVediamoanche perchè potrebbe essere ammortizzato per un certo numero di anni in base all'entità dell'interventoL'impegno economico di questa società guardando oltre i risultati nessuno lo può negarenon mi pare proprio che dirigenti stiano scappando anzic'è tutta la volontà di rilanciare il progetto Arezzo".

Le parole dell'assessore evidenziano un panorama conciliante, un dialogo tra club e amministrazione, che sta andando avanti da tempo, e che dovrebbe portare a breve alla fumata bianca. Anche perchè l'ad Selvaggio è stato chiaro: "sappiamo che la convenzione scadrà a breve ma noi interverremo comunque su Le Caselle perchè sarà la casa delle giovanili".

Il punto sul mercato

Tutto dipende dalla data del 9 giugno. Quel giorno il Consiglio Federale dirà quali sono le regole per il ripescaggio o la riammissione in Lega Pro. L'Arezzo vuole capire se a livello normativo avrà possibilità, poi serviranno posti disponibili e a tal proposito la Sambenedettese sta traballando e non poco. Ecco allora che il mercato per adesso si barcamena tra la certezza della serie D e l'eventualità di un ritorno d'ufficio in Lega Pro. Biondi, Ferri Marini e Scotto sono top player in D e hanno trascorsi in C.

Difficile, anzi praticamente smentita la pista Emanuele Giaccherini. Da parte del club amaranto nessun interesse per il calciatore in uscita del Chievo nonostante il suo bagaglio tecnico. Ma il Cavallino a quanto pare punta su altri elementi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio e Caselle, Scapecchi: "Al lavoro per il rinnovo della convenzione". Il punto sul mercato

ArezzoNotizie è in caricamento