rotate-mobile
Calcio

Arezzo, dubbio Colombo per il derby. E Foggia va in cerca del gol rompi digiuno

Il portiere in forse per un problema alla schiena, anche se alla fine dovrebbe farcela. Mariotti tiene i piedi per terra e conferma la formazione che ha battuto il Cascina. Sangiovannese con Lazzoni in forte dubbio

Fiducia sì ma senza esagerare. Marco Mariotti non vuole correre il rischio di arrivare alla partita di domani con troppa superficialità e in conferenza stampa ha messo in guardia i suoi dal pericolo di sottovalutare un avversario penultimo ma ancora vivo.

“Chi parte con i favori del pronostico in un derby, ha sempre la strada in salita – ha detto ai giornalisti. Noi non dobbiamo snobbare la Sangiovannese: è una squadra che ha raccolto meno di quanto meritava, guidata da un allenatore esperto come Iacobelli e con alcuni giocatori di qualità. Parliamo di una società con grande tradizione, quindi guai a presentarsi con l'atteggiamento sbagliato. Però sono ottimista perché abbiamo un obiettivo prestigioso da raggiungere a fine stagione. Ci dà tante motivazioni”.

La Sangio finora non ha mai vinto e ha solo 3 punti in classifica. L'Arezzo al contrario ne ha vinte 5 su 7 ed è al comando insieme a Gavorrano, Poggibonsi e San Donato. Gli azzurri dovrebbero giocare con il 4-2-3-1 o il 4-3-3, a seconda delle scelte di Iacobelli (Bellini e Lorenzoni sono ko, Lazzoni in forte dubbio), mentre gli amaranto utilizzeranno di nuovo il 4-3-1-2, anche se gli ultimi due allenamenti a porte chiuse lasciano intuire che potrebbe esserci qualche sorpresa.

Semmai c'è da dire che il tema caldo della vigilia riguarda Colombo, sofferente alla schiena in settimana. La sensazione è che alla fine andrà lui tra i pali, ma Commisso e Balucani sono in preallarme. Considerando il rendimento del portiere fino a oggi, la sua non sarebbe assenza da poco.

Per il resto, si profilano poche novità rispetto a domenica scorsa. In difesa confermati Mastino, Lomasto, Pinna e anche Campaner, che sarà l'ex di turno.

A centrocampo spazio a Mancino, Aliperta (reduce da una sindrome influenzale) e Sicurella, con Strambelli trequartista. In attacco Muzzi scalpita ed è in gran forma, ma domani Mariotti darà ancora fiducia al tandem Foggia-Sparacello. Il secondo viene da una partita in cui ha confezionato gol e assist, il primo deve sbloccarsi da un digiuno che dura da cinque giornate. “Appena ricomincia a buttarla dentro, non si ferma più” ha detto Mariotti.

Come accaduto ad Ardea, Rieti e Gavorrano, l'Arezzo a San Giovanni sarà seguito da centinaia di tifosi. Se ne preannunciano circa 500, molti dei quali viaggeranno con il treno di linea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo, dubbio Colombo per il derby. E Foggia va in cerca del gol rompi digiuno

ArezzoNotizie è in caricamento