Giovedì, 24 Giugno 2021
Calcio Via Antonio Gramsci

Salifu verso la permanenza, l'Arezzo pensa prima a sfoltire

Sono 34 i giocatori nella rosa della prima squadra. L'ultima settimana di mercato sarà decisiva.

Salifu in azione

La priorità è il mercato in uscita in casa Arezzo. Prima ancora di pensare all'innesto di una punta il Cavallino deve fare i conti con una prima squadra che comprende 34 calciatori dopo la firma di Lorenzo Remedi.

Nelle ultime ore proprietà, dirigenza, staff tecnico si sono incontrate. Sul tavolo anche i temi legati al mercato, soprattutto in uscita e che interessa più o meno i giocatori fin qui meno impiegati. Vedi ad esempio i fuori lista Belvisi e Cenetti, con quest'ultimo rimasto scottato ovviamente dal passo indietro a un passo dalla firma dell'Albissola. Ci sono Melgrati, Danese e Stefanec, impiegati in coppa ma non in campionato. Keqi e Varutti che non hanno trovato continuità. Mosti mai utilizzato così come Nije, fermato da noie burocratiche, ma che l'Arezzo potrebbe trattenere.
Capitolo Salifu. L'Arezzo al momento non sembra avere intenzione di fare a meno del ragazzo che avrebbe risolto i problemi al ginocchi e quelli legati al diabete di cui soffre.

Alleggerire la rosa a livello numerico è un obiettivo che il Cavallino ha fin dallo scorso agosto e non per questioni economiche. E l'attaccante? Può arrivare ma solo se può sposarsi con le caratteristiche del gruppo, sia come caratteristiche tecniche che per quanto riguarda l'intesa con lo spogliatoio. Mancano due settimane alla chiusura del mercato e come ha detto Pieroni saranno gli ultimi sette giorni quelli di fuoco che potrebbero portare grosse novità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salifu verso la permanenza, l'Arezzo pensa prima a sfoltire

ArezzoNotizie è in caricamento