menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Eccellenza torna in campo: il via ad aprile e senza retrocessioni

Consiglio Federale: ok alla ripresa dei campionati regionali di vertice (Eccellenza). Sibilia: “Accolte le istanze della base”

Qualcuno esulterà tra i dirigenti e giocatori delle squadre coinvolte nel torneo di Eccellenza, altri invece diranno di no, in particolar modo tra chi milita dalla Promozione in giu come dimostra la lettera che alcune settimane fa la Sansovino inviò a tal proposito. Sta di fatto che il Consiglio Federale che si è riunito oggi ha stabilito la ripresa del campionato di Eccellenza. Condivisa quindi la della Lega Nazionale Dilettanti di far ripartire i campionati della stagione sportiva 2020-2021 di Eccellenza maschile e femminile di calcio a 11 e i campionati maschili e femminili di Serie C-C1 di calcio a 5. Il via libera definitivo (quindi anche agli allenamenti collettivi), subordinato alla prioritaria tutela della salute, sarà dato dal Presidente federale Gravina, d’intesa con i vice presidenti Calcagno e Dal Pino, una volta recepite le indicazioni specifiche della LND sui format a valle della riunione del Consiglio Direttivo di Lega del prossimo 10 marzo.

"La FIGC - si legge in una nota stampa - ha inoltre accolto le istanze della Lega Dilettanti in ordine ad un’ampia deroga al format dei campionati dilettantistici, a partire dal blocco delle retrocessioni ma con la salvaguardia del merito sportivo per le promozioni ai campionati nazionali di riferimento. Per quanto riguarda gli impegni di carattere economico, da destinare ai club che riprenderanno l’attività, la FIGC ha fatto sapere che attenderà le misure contenute nell’imminente “Decreto Sostegno” predisposto dal Governo".

Niente retrocessioni, in campo ad aprile con i tamponi

Riconosciuto quindi il carattere di campionato 'di interesse nazionale' e ottenuto il via libera delle autorità calcistiche a questo punto ci si interroga sulle modalità. Lunedì prossimo alle 18:30 il presidente del comitato toscano della LND Paolo Mangini incontrerà via web i rappresentanti delle 36 società

Circolano già le prime ipotesi. Ripartenza prevista o nel sabato di Pasqua o in quello immediatamente successivo, con turno infrasettimanale per recuperare le partite rimaste indietro. Ovviamente la prima giornata del 2021 sarà la terza, ricominciando da dove ci si era fermati. Per quanto riguarda le retrocessioni saranno bloccate, le squadre andranno in campo per disputare le 9 giornate che serviranno a ultimare il solo girone di andata. Poi spazio ai playoff che potrebbero essere più o meno allargati. Di certo sarà necessario rispettare le norme di sicurezza in materia di tamponi. Possibile venga attuato un protocollo simile a quello applicato in serie D con una convenzione che porterà il costo dei test tra i 7 e 8 euro. Ovviamente ad oggi si tratta di potesi con l'unica cosa certa rappresentata dalla ripartenza del campionato di Eccellenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento