Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cronotabella di Fabbro: "Diesse, allenatore e poi le visite mediche. Da parte nostra massima trasparenza verso i tifosi"

Il nuovo dg scandisce il tempo in vista di una settimana a dir poco impegnativa sul fronte organizzativo

 

La carica è stata di fatto in pectore fino alle 12:30 di oggi quando il cda dell'Arezzo ha dato a Riccardo Fabbro il ruolo di direttore generale. Sarà lui a fare da collante tra la parte economica e dirigenza del club con quella sportiva che dovrà essere delineata di qui a breve.

"Dovremo metterci seduti e scegliere la giusta guida tencica oltre alla direzione sportiva - commenta il dg - abbiamo già una rosa di 20 giocatori che con alcuni ragazzi può essere sufficiente per il ritiro".

Il programma prevede, dopo le nomine di direttore sportivo e mister, le visite allo stadio.

"Il prossimo 24 agosto allo stadio verranno svolti test medici, quelli sierologici e i tamponi a tutti i ragazzi della rosa attualmente sotto contratto. Poi inizieranno gli allenamenti individuali, quindi quelli di gruppo. Il ritiro? Stiamo valutando se spostarci vicino Arezzo. Ad oggi di cert c'è che la prima settimana lavoreremo in città".

Il direttore generale ha poi parlato del calcio femminile, una sezione che la Lega Pro impone obbligatoriamente ai club per non incappare in sanzioni pecuniare.

"E' una questione importante. Al momento non abbiamo deciso nulla. La Cava ci ha presentato il suo ex socio Anselmi che è presidente del club femminile. Lo contatterò a breve per incontrarlo e capire se possiamo intraprendere un certo tipo di percorso o meno".

Riguardo poi ai programmi e alle gestione la parola che più ricorre è quella di trasparenza.

"Vogliamo arrivare sicuramente più in alto possibile ma vogliamo anche dare alla piazza la sensazione di una gestione all'insegna della tranquillità e della serenità finanziaria. Con i tifosi vogliamo essere trasparenti".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento