rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Calcio

Promozioni, playoff e playout: il regolamento e il quadro completo fino alla Terza categoria

A pochi minuti dal termine della regular season è bene prendere appunti e studiare alla lettera cosa prevedono le norme per i campionati dalla Promozione alla Terza

Mancano 180 minuti alla fine della regular season ed è bene andare a ripassare le regole pubblicate dalla Lega Nazionale Dilettanti in grado di spiegare come si può accedere ai playoff e come si possono evitare i playout.

Promozione

Le aretine sono inserite nel girone D dove la Castiglionese ha bisogno possibilmente di una vittoria (contro il Pratovecchio) per non fare calcoli o comunque di fare punti qualora si fermasse il Montalcino (contro il Cortona) visti 5 punti di margine sulla seconda a due giornate dal termine.

Playoff
Il regolamento prevede le semifinali tra la seconda e la quinta, la terza e la quarta, in gare uniche. Occhio alla forbice. Se sono presenti 8 punti tra la seconda e la quinta, o tra la terza e la quarta quello spareggio non si disputerà. Se poi gli otto punti fossero tra la seconda e la terza niente playoff con la seconda che volerà alla fase successiva. Al momento nel girone D di Promozione andrebbe il Montalcino volerebbe in finale avendo 11 punti sulla quinta (Montagnano), mentre si disputerebbe la semifinale tra la terza e la quarta in classifica.

Playout e retrocessioni
Retrocedono tre formazioni: l’ultima direttamente insieme alle due perdenti dei playout (andata e ritorno). Se esistono 8 o più punti di distacco tra penultima e quintultima, niente spareggio ma retrocessione diretta della penultima. Nel girone D di Promozione quindi la Castelnuovese è già tornata in Prima categoria, idem il Chiusi che ha una forbice di 18 punti dal Casentino Academy. Si disputerà un solo playout e sarà quello tra Pienza e Cortona Camucia, purché i cortonesi non vedano scappare il Pienza che ha due punti di vantaggio ancora due partite da disputare.

Prima categoria

Il Subbiano ha già staccato il biglietto per la Promozione, la Sansovino per non fare calcoli deve cercare i tre punti contro il Valdichiana anche se potrebbe bastare un pari qualora la Fontebelverde dovesse ‘steccare’ contro il Tegoleto. Tecnicamente anche in caso di ko della truppa di Iacomoni, con conseguente ko della Fontebelverde, a Monte San Savino potrebbero partire  i festeggiamenti. Dietro i playoff potrebbero saltare.

Playoff
Il regolamento prevede le semifinali tra la seconda e la quinta, la terza e la quarta, in gare uniche. Occhio alla forbice. Se sono presenti 8 punti tra la seconda e la quinta, o tra la terza e la quarta quello spareggio non si disputerà. Se poi gli otto punti fossero tra la seconda e la terza niente playoff con la seconda che volerà alla fase successiva.
Nel girone E il Rassina ha 46 punti al momento contro i 38 del Bibbiena e quindi dovrà puntellare questo vantaggio fino alla fine per volare subito al turno successivo. Attenzione però: il Rassina nel prossimo turno affronta l’Ambra (36 punti) che potrebbe complicare i piani annullando in caso di vittoria la forbice.
Nel girone F la Fontebelverde ha 10 punti sulla terza. A 180 minuti dal termine il vantaggio sembra tale, vedendo anche gli avversari, da poter ipotizzare salvo tracolli l’approdo al turno successivo

Playout e retrocessioni
Retrocedono tre formazioni: l’ultima direttamente insieme alle due perdenti dei playout (andata e ritorno). Se esistono 8 o più punti di distacco tra penultima e quintultima, niente spareggio ma retrocessione diretta della penultima.
Nel girone E la Fulgor Castelfranco già retrocessa, il Pelago ha più di un piede in Seconda perchè tra i fiorentini e il Capolona Quarata (quintultimo) ci sono 14 punti. Ad oggi l'unico playout sarebbe Vaggio-Firenze Sud.
Nel gruppo F la Virtus Chianciano è retrocessa, il Pieve al Toppo ha un distacco di 19 punti dalla quintultima e non può più sperare negli spareggi. Rischia grosso il Bettolle con i suoi 16 punti al cospetto dei 23 dell’Atletico Piazze.

Seconda categoria

Playoff
Il regolamento prevede le semifinali tra la seconda e la quinta, la terza e la quarta, in gare uniche. Occhio alla forbice. Se sono presenti 8 punti tra la seconda e la quinta, o tra la terza e la quarta quello spareggio non si disputerà. Se poi gli otto punti fossero tra la seconda e la terza niente playoff con la seconda che volerà alla fase successiva.
È bagarre nel girone L dove il Resco Reggello guida con 50 punti, quindi segue il Pestello a 49, poi Palazzo del Pero 44 e Stia a 43. Vada come vada la seconda andrà in finale playoff a discapito di un San Marco autore di un’ottima stagione, ma attardato di 13 punti dal secondo posto.
Nel girone N la Fratta Santa Caterina, indietro di 4 punti dal primo posto, volerebbe ad oggi comunque in finale playoff.

Playout e retrocessioni
Retrocedono tre formazioni: l’ultima direttamente insieme alle due perdenti dei playout (andata e ritorno). Se esistono 8 o più punti di distacco tra penultima e quintultima, niente spareggio ma retrocessione diretta della penultima.
Nel girone L il Badia Agnano è già retrocesso, i playout al momento si dispetterebbero regolarmente.
Nel girone N Sant’Albino e Montecchio hanno 13 punti, poi c’è il Terontola a 22 e il Chiusi a 23, l’Acquaviva 29. Ciò significa retrocessione diretta per le ultime due fin da adesso e un solo playout tra Chiusi e Terontola.

Terza categoria

Playoff
Il girone unico a 14 squadre che interessa le aretine prevede le semifinali che vedranno impegnate la seconda contro la quinta e la terza contro la quarta. Se però sono presenti 9 o più punti tra seconda e quinta, e tra terza e quarta, verrà saltato un turno. Se poi i 9 o più punti di distacco fossero presenti tra seconda e terza alla fase successiva andrà subito la seconda classificata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozioni, playoff e playout: il regolamento e il quadro completo fino alla Terza categoria

ArezzoNotizie è in caricamento