Colpisce l'arbitro con un pugno allo stomaco. Maxi squalifica

Squalificato per due stagioni un tesserato della società biancoverde. Le motivazioni del giudice sportivo

Maxi squalifica per un calciatore dell'Atletico Levane reo di aver colpito domenica scorsa l'arbitro, al termine della gara playoff contro il Pergine (Seconda categoria). A fine partite il tesserato dei valdarnesi si è avvicinato al fischietto colpendolo - come riporta il bollettino del giudice sportivo - con un pugno allo stomaco "causandogli temporaneo dolore".

Alla notifica del provvedimento offendeva e minacciava il direttore di gara. Dovevano intervenire i compagni per allontanarlo. Per lui il rientro in campo è fissato non prima del 16 maggio 2021, salterà quindi due stagioni. Una sanzione comminata perchè applica le misure amministrative a carico delle società dilettanti, deliberate dal Consiglio Federale per prevenire e contrastare episodi di violenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Batterio New Delhi: un caso nell'Aretino. Il monitoraggio e la prevenzione in Toscana

  • "Dormivamo, ci sono entrati in casa e hanno rubato", il racconto. Aumentano le segnalazioni: controlli straordinari

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento