Lega Pro | Le prime tre in B con una quarta (sorteggiata). L'ipotesi per favorire lo stop

Il 4 maggio si riunirà l'assemblea. L'ipotesi, illustrata da TuttoC, per favorire lo stop immediato

Va subito precisato un aspetto e cioè che parlare di quattro promozioni - le prime tre dirette e la quarta tramite sorteggio - è per adesso un'ipotesi che è sulla carta. Di fatto però va presa in esame perchè a quanto sembra l'intenzione della Lega Pro è quella di fermarsi. Stop ai campionati di tutti e tre i giorni.

"Come si può chiedere di ripartire quando ci sono piazze come Alessandria, Novara, Feralpi Salò, Piacenza e altre città del nord provate dal Coronavirus - chiede Ghirelli, numero uno della serie C - stiamo lavorando perchè i club sono in difficoltà e c'è bisogno di scongiurare il default di molte società. I presidenti sono imprenditori che devono anche pensare alle aziende di famiglia, ai loro operai".

Di fatto, come spiegato ina una nota stampa, il Consiglio Direttivo riunitosi ieri sera e questa mattina in videoconferenza ha discusso sull’evoluzione del campionato e porterà all’attenzione della prossima assemblea la proposta di soluzione da sottoporre al Consiglio Federale. Assemblea che si terrà lunedì 4 maggio, a ridosso proprio del Consiglio Federale. "Noi porteremo la nostra idea fermo restando che poi sarà la Figc a deliberare" sottolinea Ghirelli.

L'idea, raccolta e rilanciata da TuttoC, sarebbe quella di porre fine al torneo di serie C. Stop, si ripartirà a settembre. Questo perchè giocare a porte chiuse toglierebbe incassi e quindi una delle principali voci di entrata e poi perchè in C sarebbe davvero dura rispettare i protocolli affrontando trasferte anche in zone a dir poco delicate.

L'idea che il portale dedicato alla serie C ha rilanciato è quella di tre promozioni dirette se venisse decretato lo stop della Lega Pro. Assieme a loro salirebbe in B una quarta tramite sorteggio. Una ipotesi per adesso che dovrebbe però essere integrata da un regolamento per capire quali squadre annoverare tra quelle da estrarre dall'urna.

E le retrocessioni? Bloccate. Nessuno scenderà in D, ma a quel punto da 60 squadre si passerebbe a 69 perchè quattro salirebbero in B da cui ne scenderebbero altrettante, mentre dal massimo torneo dilettantistico salirebbero le prime dei nove gironi. Troppe formazioni per quella che è una ipotesi da valutare con tutti i suoi pro e i suoi contro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento