rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Calcio

Promozione, la svolta del Pratovecchio. Laurenzi: "Continuare su questa strada"

Dall'avvento del nuovo tecnico i rossoneri hanno centrato tre vittorie su tre risalendo in zona playoff. "La squadra ha valori importanti e mi ha seguito fin da subito"

Tre vittorie in tre partite, una solidità difensiva ritrovata e il ritorno nella zona playoff di Promozione girone D: con l'avvento in panchina di mister Andrea Laurenzi il Pratovecchio Stia ha dato una svolta alla sua stagione. Dopo un avvio di campionato benaugurante, a partire dal 21 novembre (sconfitta 0-1 col Chiusi) la compagine rossonera era infatti entrata in un vortice negativo che l'ha vista totalizzare soltanto quattro punti in sette giornate. A farne le spese è stato mister Fabrizio Innocenti, sollevato dal suo incarico il 22 febbraio. Poi, dal successo interno per 2-0 contro il Pienza, il Pratovecchio non si è più fermato. "La squadra ha valori importanti e mi ha seguito fin dall'inizio - afferma Laurenzi (artefice della promozione del Chiusi in Eccellenza sei anni fa) nell'intervista rilasciata ad ArezzoNotizie - Dobbiamo pensare partita dopo partita, già domenica a Cortona sarà difficilissima".

Buonasera. Dal suo arrivo in panchina il Pratovecchio è rinato con tre vittorie su tre. Cosa è cambiato?

Lo stop di due mesi causa Covid-19 ha creato una situazione particolare per cui non era facile gestire la ripresa. Al mio arrivo, però, ho trovato un gruppo motivato e ben allenato: i ragazzi fisicamente stanno bene. Dal canto mio ho cercato di dare quella tranquillità necessaria per una squadra che arrivava da una striscia di diversi risultati negativi. Si tratta di una rosa dai valori importanti a livello tecnico ed il fatto che la squadra mi abbia seguito fin dall'inizio ha reso sicuramente più facile il mio compito. A livello tattico siamo passati dal 4-3-1-2 al 4-3-3, ma lo schieramento in campo dipende anche dalle assenze. I ragazzi hanno recepito subito la mia idea di calcio mettendosi a disposizione e questi tre bei risultati sono il giusto premio: ora dobbiamo continuare su questa strada.

Da notare come la squadra, con due porte inviolate nelle ultime tre partite, sembra aver ritrovato la solidità difensiva d'inizio stagione.

Credo che questa squadra, per caratteristiche e potenzialità, abbia a disposizione tante soluzioni per trovare il gol. Fondamentale è trovare l'equilibrio in fase difensiva e i primi ad essere coinvolti in questa sono gli attaccanti: serve una solidità di squadra non del reparto. A Montagnano i due gol che abbiamo subìto sono stati frutto di errori di reparto. La solidità del Pratovecchio dipende da quanto la squadra intera lavora in modo compatto.

Un giudizio su queste prime tre prestazioni dei suoi? 

Nella prima con il Pienza abbiamo gestito bene la gara trovando due reti nella ripresa. A Montagnano è stata una partita più complicata prima di tutto per il forte vento, poi per la caratura dell'avversaria, squadra molto ostica sul proprio campo: abbiamo disputato una prova di grande lotta e sacrificio. Infine col San Quirico abbiamo fatto il primo tempo più bello, andando avanti di due gol e mettendo sotto un'altra squadra difficile come lo sono i senesi sul piano del gioco. Le due espulsioni nella ripresa ci hanno costretto a chiudere in nove uomini, ma nonostante questo la squadra ha dimostrato di essere pronta a tutto per portare a casa il risultato. Un'iniezione di fiducia importantissima.

Domenica prossima trasferta sul campo di un Cortona Camucia in crisi. Che partita si aspetta?

Sarà una partita difficilissima. È vero che il Cortona, nonostante il cambio di allenatore, viene da diversi risultati negativi, ma considerando la rosa che ha a disposizione è una squadra temibile, che sulla carta non mi aspetterei in quella posizione di classifica (terzultima, ndr). Sarà un altro test importante per noi.

Dopo le gare dell'ultima giornata il Pratovecchio è tornato in zona playoff. E' questo l'obiettivo stagionale?

Quando sono arrivato ho detto alla squadra che avevamo undici partite da giocare e avremmo dovuto vivere giornata per giornata, cercando di sbagliare il meno possibile. Indubbiamente sarà importante cercare di arrivare nel miglior modo possibile alle ultime tre giornate, dove ce la vedremo con Asta, Castiglionese e Montalcino (le prime tre della classe), ma dobbiamo pensare partita dopo partita. Alla fine tireremo le somme.

Ringraziamo Andrea Laurenzi per la disponibilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione, la svolta del Pratovecchio. Laurenzi: "Continuare su questa strada"

ArezzoNotizie è in caricamento