Pro Piacenza al capolinea: i giocatori lasciano la squadra. Cosa cambia per il girone A

I giocatori della prima squadra hanno fatto ritorno a casa. Salta la partita con la Pro Vercelli e anche le prossime due. Ecco cosa può accadere nel girone A.

"Qui non c'è più nessuno, sono rimasti tre dirigenti perchè domani la Berretti dovrebbe comunque scendere in campo. I giocatori? Sono tornati tutti a casa". Sono le parole di chi a Piacenza sta raccontando in queste ore il sipario che sta calando sul Pro Piacenza. Come riporta anche SportPiacenza i rossoneri domenica non scenderanno in campo contro la Pro Vercelli. Stessa sorte per la sfida del 27 dicembre contro la Juve U23 e il 30 con il Siena.

Questa mattina sono arrivati un po' di soldi ai tesserati. "Solo briciole" ha precisato qualche giocatore prima di lasciare Piacenza dimostrando quindi quanto fosse fondato l'allarme sciopero lanciato dall'Assocalciatori. Il presidente Pannella è a Trieste dove deve rislolvere alcune problematiche legate alla Seleco, azienda che ha rilevato i rossoneri in estate alla cifra di un euro (a quanto pare senza debiti) dalla precedente proprietà

Poi per la Seleco i problemi per l'apertura dello stabilimento di Trieste e la richiesta al tribunale fallimentare che è stata respinta. Difficoltà che si sono legate al club paicentino. I debiti sono saliti, la fideiussione non è stata sostituita come imponevano le normative, gli stipendi non sono stati saldati in tempo utile per rispettare le scadenze e così via. Da qui la decisione dello sciopero a questo punto attuata. 

"In sede sono rimasti solo alcuni dirigenti perchè la Berretti domani gioca ma in questo modo la partita con la Pro Vercelli e quelle a seguire non ci saranno". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla quarta rinuncia scatterà l'estromissione che a questo punto arriverà a gennaio. A quel punto sarà assegnato un -3 in classifica alle squadre che hanno battuto il Pro Piacenza (Siena, Pisa, Cuneo, Lucchese, Piacenza, Albissola, Carrarese, Pontedera e Arzachena) e -1 per quelle squadre che ci hanno pareggiato (Pistoiese).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. I dati

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento