Sfortuna ed errori: Pontedera resta tabù per l'Arezzo. Decide De Cenco (2-1)

Vantaggio granata con Serena e risposta di Gori. Poi Pissardo si fa espellere e nel finale De Cenco conferma il tabù Pontedera

L'esultanza del Pontedera al gol di De Cenco

Di Donato conferma il modulo e uomini. Arezzo in campo con la stessa formazione vista all'opera con la Giana Erminio per cercare il successo esterno che manca dal 5 maggio. Il Pontedera con il 3-5-2 marchio di fabbrica: in difesa c'è Benassai mentre Mannini va a sinistra lasciando in attacco Semprini e il fulcro del gioco De Cenco.
A meno di un quarto d'ora dal calcio d'inizio sono solo quattro i tifosi aretini nel settore ospiti dei 200 previsti, bloccati in A1 e in ritardo a causa del maltempo e delle lunghe code. Alcuni, in viaggio con mezzi propri all'altezza di Impruneta torneranno indietro, quelli in pullman arriveranno alle 18:45 al Mannucci.

Si gioca sotto la pioggia su un sintetico reso ancor più indisioso che velocizza il gioco e le occasioni. Pronti via ed ecco Belloni servire nel corridoio giusto Caso che arriva a tu per tu con Mazzini guadagnando il corner. Il Pontedera risponde con De Cenco che sguscia tra Borghini e Baldan trovando la deviazione di Pissardo. L'approccio dell'Arezzo è deciso, i ragazzi di Di Donato cercano di sfondare soprattutto a sinistra con Caso, ma il Pontedera è rodato e alla prima occasione colpisce. Mannini si incarica della battuta di una punizione all'altezza del vertice destro dell'area e scodella in area dove Serena svetta indisturbato e insacca il vantaggio. Gli amaranto riescono a pareggiare alla prima occasione. Cross di Luciani e incornata vincente di Gori che batte sul primo palo Mazzini. L'Arezzo sembra tornare in partita ma al 43' ecco la frittata. Su un fallo laterale a favore gli amaranto ripartono da dietro appoggiando a Pissardo al limite. Il numero uno scivola, il pallone arriva a Semprini che colpisce a botta sicura trovando il fallo di mano fuori area di Pissardo. Rosso per il portiere, fuori Belloni e dentro Daga. Caponi dal limite trova solo l'esterno della rete e così il primo tempo si chiude sul punteggio di 1-1.

Nessuna cambio ad inizio ripresa mentre iniziano a farsi sentire i tifosi amaranto. Il Pontedera controlla e aspetta il momento per colpire, l'Arezzo si sforza ma con un uomo in meno e contro una formazione ben organizzata è dura. Gori si becca anche un giallo dopo essersi scontrato con Risaliti (simulazione) e Sereni dalla panchina rimedia anche un rosso per proteste.
Le occasioni comunque non mancano. Cutolo dalla distanza impegna Mazzini che non trattiene, Gori si avventa sulla ribattuta, ma il portiere granata (travolgendolo) si salva. Ci prova ancora Cutolo su punizione: il tiro è potente, la palla però si spegne a fil di palo. La risposta del Pontedera è un tacco di Mannini in area all'indietro, Daga fa buona guardia come sul colpo di testa di Calcagni sempre su assist di Mannini. I granata alzano i giri, l'Arezzo è sulle gambe e alla fine capitola. Mannini pennella in area dove De Cenco in acrobazia batte Daga. Nei secondi finali prima Piu e subito dopo Cheddira vengono murati da Mazzini e Risaliti. Il Pontedera si prende i tre punti in mezzo a tanta sfortuna ma anche tanti errori e regali da parte dell'Arezzo.

PONTEDERA (3-5-2): 22 Mazzini; 5 Risaliti, 6 Benassai (24' st 15 Cicagna), 3 Ropolo; 2 Pavan, 10 Barba, 8 Caponi (8' st 19 Calcagni), 17 Serena (24' st 14 Bernardini), 7 Mannini; 21 Semprini (40' st 23 Negro), 9 De Cenco.
A disposizione: 1 Sarri, 12 Bianchi, 4 Giuliani, 13 Salvi, 16 Bardini, 20 Bruzzo, 24 Balloni, 26 Danieli.
Allenatore: Ivan Maraia.

AREZZO (4-4-2): 1 Pissardo; 16 Luciani, 5 Borghini, 27 Baldan, 19 Corrado (44' st 14 Piu); 7 Belloni (44' pt 22 Daga), 8 Foglia, 29 Tassi, 20 Caso (32' st 23 Rolando); 10 Cutolo, 18 Gori (32' st 30 Cheddira).
A disposizione: 2 Mosti, 3 Sereni, 4 Nolan, 9 Mesina, 13 Ceccarelli, 21 Benucci, 28 Raja, 31 Volpicelli.
Diffidati: 31 Volpicelli. Indisponibili: 6 Picchi, 24 Burzigotti, 33 Dell’Agnello.
Allenatore: Daniele Di Donato.
ARBITRO: Federico Longo di Paola (Nicolò Moroni di Treviglio - Giorgio Ravera di Lodi).
RETI: pt 29' Serena, 37' Gori; st 41' De Cenco.
Note - Spettatori: 1.000 circa. Recupero: 2' + 4'. Angoli: 2-2. Ammoniti: pt 41' Caponi; st 15' Gori, 22' Ropolo. Espulsi: al 43' pt Pissardo; al 20' st Sereni per proteste.

Serie C girone A - 13° giornata
Alessandria - Novara 1-0
Gozzano - Albinoleffe 2-0
Olbia - Pro Vercelli 1-1
Renate - Siena 0-0
Carrarese - Lecco 0-0
Como - Pro Patria0-0
Giana Erminio - Juventus Under 23 1-1
Pergolettese - Monza 0-2
Pistoiese - Pianese 1-0

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Trovato morto sotto la doccia

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Mamma e figlia di 3 anni inseguite e minacciate per via di un parcheggio: "Siamo dovute correre dentro l'asilo"

  • Fa il pieno ma non riesce a pagare con la carta. Dice al benzinaio: "Stai sereno", poi scappa

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento