Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Verso Pontedera-Arezzo, Di Donato: "Per noi è un esame di maturità"

Gori e Belloni in dubbio per Pontedera. Di Donato con il 4-4-2 per trovare il primo successo esterno della sua gestione

 

Due dubbi che aprono la porta ad altrettanti ballottaggi. Gori in forse, Belloni da valutare. Ecco la vigilia di Pontedera-Arezzo con gli amaranto chiamati a dimostrare un altro passo in avanti.

"Per certi versi possiamo considerare questa partita come un esame di maturità - commenta Di Donato - siamo reduci da quattro risultati utili consecutivi e andremo ad affrontare una squadra che gioca da tanto tempo insieme. Domani dovremo dimostrare di essere cresciuti, di aver fato un altro passo in avanti".

Anche perchè l'Arezzo oltre a non aver mai vinto fuori casa dal maggio scorso andrà ad affrontare un Pontedera che al Mannucci non perde da aprile ed ha in questa stagione il miglior rendimento interno, almeno ad oggi, con un attacco tra i più profilici (19 gol) nonostante una difesa ballerina.

"Hanno giocatori esperti come Mannini e De Cenco ma soprattutto una organizzazione di squadra costruita ormai da alcuni anni su questo 3-5-2 - sottolinea Di Donato - non sarà una partita semplici ma noi abbiamo le nostre carte da giocare".

Carte che rispondono ai nomi di Foglia, Cutolo, e poi magari anche Gori e Belloni che però saranno valutati nelle prossime ore.

"Gori è tornato in gruppo venerdì e devo valutarlo con attenzione - spiega Di Donato - Belloni ha un problemino muscolare. Deciderò solo dopo la rifinitura".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento