menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Serse Cosmi [foto tratta dalla pagina Fb di Cosmi]

Serse Cosmi [foto tratta dalla pagina Fb di Cosmi]

Spareggi amari per Pavanel e Cosmi. Pisa in B, Venezia in Lega Pro

Il Pisa si aggiudica la finale con la Triestina e torna tra i cadetti. Cosmi retrocede con il Venezia nel playout non senza polemiche contro la Salernitana

E' stata una domenica amara per due allenatori che oltre al tifo dei propri sostenitori potevano contare anche su buona parte di quello aretino. La Triestina davanti a uno stadio quasi sold out con oltre 20mila spettatori cade per mano del Pisa. I nerazzurri passano 3-1 dopo il pari dell'andata. Moscardelli, tanto per citare un altro ex, a fine partita ha alzato la coppa che sancisce il ritorno in B del Pisa a discapito della Triestina di Massimo Pavanel. Una marcia incredibile quella della formazione costruita da Roberto Gemmi (altro ex) che tra campionato e spareggi ha perso l'ultima volta ad Arezzo lo scorso gennaio.

Cosmi: "Mi viene il vomito di questo calcio"

Cade anche il Venezia di Serse Cosmi. I lagunari ai rigori devono arrendersi alla Salernitana. Il Venezia ribalta all'Arechi il 2-1 dell'andata ma la lotteria dei rigori premia i padroni di casa del presidente Lotito. Uno spareggio non senza polemiche che è stato disputato dopo 25 giorni di stop, con giocatori già in vacanza richiamati per l'occasione, a causa delle vicende legate al caso Palermo.
I rosanero erano stati condannati all'ultimo posto, ma la condanna è stata tramutata in penalizzazione che ha concesso la salvezza e i playout, prima annullati, sono stati ristabiliti dalla Figc su parere del Coni coinvolgendo appunto Venezia e Salernitana.

A dir poco dure le parole di Serse Cosmi a fine partita: "Vorrei che qualcuno che mi spiegasse perché si sono giocati questi playout. La società farà quello che è giustoMi viene il vomito di questo calcio. C’è troppa gente che non perde mai e quelli che non perdono mai mi danno fastidioI giornalisti sono conniventi, ma non responsabili: non si schieravano, non esprimevano commentiSono nauseato, non dispiaciuto, queste non sono batoste sportiveNon riesco a vedere il pianto di venti ragazzi per queste due partiteIl Venezia meritava di salvarsiI playoff sono stati fatti in una certa maniera, i playout venticinque giorni dopo. Successivamente ho parlato con Lotito e c’è stata una normale visione di pareri
Penso sia ovvio discutere tra persone che lavorano nel calcio da diverso tempo, io un po’ più di lui”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Finita la relazione, l'anello con diamante va restituito?

  • Casentino

    Gelo primaverile: falò accesi per salvare i vigneti

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento