Martedì, 18 Maggio 2021
Calcio Via Antonio Gramsci

Mercato chiuso, il bilancio di Pieroni: "Questo Arezzo è forte". Plusvalenze e acquisti, parla il dg

Le cessioni di Buglio e Basit, le operazioni chiuse sul filo di lana e l'arrivo di Gori. Ermanno Pieroni commenta così la sessione estiva del mercato amaranto

Ermanno Pieroni

Il mercato ha chiuso i battenti, ma non del tutto. Ermanno Pieroni è tornato a casa da Milano nella notte. "Più o meno alle due" spiega il direttore generale risponde mentre è al volante della propria auto. Direzione un nuovo appuntamento sempre di mercato, guardando ad un possibile nuovo innesto in prospettiva per le giovanili e non solo.

Direttore che mercato è stato?

"Impegnativo - risponde subito Pieroni - anche quest'anno abbiamo deciso di puntare su una rosa giovaneformata per lo più da under di proprietà dell'ArezzoStiamo portando avanti un progetto che punta alla valorizzazione come accaduto con Buglio e BasitNon è stato facileQuasi sul filo di lana abbiamo chiuso le cessioni dando forza ecomomica alla società e in più portando tre giocatori nel giro delle rispettive nazionali".

Sta parlando di NolanCorrado e Gori.

"Esattotre giocatori che faranno al caso nostro vedreteE a proposito di giovani non dimentichiamoci di altri elementi come DagaContro la Roma si è messo in luce e posso già dirvi che ci sono alcune società di serie A interessate a questo ragazzoUn 2000 di cui sentiremo parlareL'Arezzo deve puntare a valorizzare giocatori e a generare plusvalenzeNon possiamo pensare che una società come questa possa sostenersi solo con i finanziamenti di Giorgio La CavaTra l'altro il presidente mi stupisce e sorprende ogni giorno che passa per la sua passione".

Con l'arrivo di Gori adesso l'Arezzo ha come centravanti Cutolo, Cheddira e Mesina oltre a Zini.

"Sono da sempre convinto che la concorrenza sia solo uno stimolo e non un problemaTra l'altro nelle ultime operazioni siamo riusciti a soffiare giocatori a squadre che sono nostre dirette concorrenti".

Parlando di plusvalenze è vero che Buglio e Basit sono stati ceduti per 100mila e 300mila euro?

"Le cifre sono ben altreIo non parlerò mai di cifre perchè non sarebbe rispettosoRicordiamoci ad ogni modo che questi due giocatori sono arrivati a parametro zero e che in ogni caso abbiamo generato una plusvalenzaE vorrei sottolineare anche un altro aspetto".

Prego.

"Non abbiamo speso un solo euro per l'acquisto di un giocatore. Sono tutti arrivati a costo zeroDispiace aver perso Pelagatti ma abbiamo rispettato la scelta del giocatore che ha ricevuto l'offerta per un contratto importantePoi come detto abbiamo generato delle plusvalenze e mandato a giocare in prestito giocatori interessanti per il futuro".

La rosa ad un certo punto non era extralarge? Tra l'altro due giocatori tra i primi ad arrivare come Maestrelli e Masetti sono partiti in prestito.

"Ad oggi abbiamo 27 giocatori in prima squadra non credo si possa parlare di rosa ampia visto che abbiamo sfoltitoHo letto i commenti di alcuni tifosi ma loro ragionano guidati dalla passione e non da esperti di calciomercatoRiguardo Maestrelli e Masetti vi posso garantire che sono due acquisti in prospettiva che abbiamo mandato a giocare come Artini e Ceccidue 2001, di cui sentirete parlare".

Sono stati risolti i problemi per il tesseramento di BenucciDell'AgnelloPicchi e Piu? E' vero che si trattava di un problema legato al budget e alla fideiussione?

"Dovevamo perfezionare la fideiussioneera necessaria una integrazione per ratificare i contrattiLa pratica in questo momento è seguita dalle Assicurazioni Generali di Arezzo e nelle prossime ore sarà tutto in regolaIl budget è stato superato e quindi ci stiamo adeguando alle norme previste".

Nessun problema quindi per loro contro la Pergolettese?

"No e tra l'altro questa settimana di sosta ci può anche essere di aiuto perchè ci permetterà di integrare ancora meglio i nuovi acquisti alla rosa già a disposizione del tecnico".

Rivvolgiamo il nastro: cosa ha pensato dopo la partita con la Pianese?

"Che in campo è scesa un'altra squadra - commenta Pieroni - sono d'accordo con La Cava quando ha detto che ha visto il peggior Arezzo da quando è presidenteSicuramente avrà influito il caldoun errore di valutazione da parte dell'arbitro perchè il gol di Udoh è in fuorigioco e questa cosa la farò presente alla prossima riunioneEra una partita da 0-0 con la Pianese che ci ha reso la vita difficile applicandosi nel raddoppio sugli esternipreparata per l'occasione da un tecnico come Masinon è stata una grande partita da parte nostraPerò adesso rimbocchiamoci le maniche e pensiamo a riprendere il cammino perchè io sono fiducioso e questo Arezzo è forte ve lo garantisco".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato chiuso, il bilancio di Pieroni: "Questo Arezzo è forte". Plusvalenze e acquisti, parla il dg

ArezzoNotizie è in caricamento