Calcio

Serie C, quattro contagiati nella Pianese. Quando la ripresa del girone A? Ghirelli: "Valutiamo più soluzioni"

Quattro tesserati della Pianese colpiti da Coronavirus: la nota del club, prosegue la quarantena. La Lega Pro valuta più soluzioni

La sede della Lega Pro a Firenze

Sono quattro i soggetti contagiati dal Coronavirus tra le fila della Pianese. Dopo l'attaccante 22enne che ha accusato alcuni sintomi del malessere nel ritiro di Alessandria, prima della sfida con la Juventus Under 23, sono altri tre i componenti della rosa e dello staff ad aver riscontrato il coronavirus. Si tratta di due giocatori (uno leggermente febbricitante) che sono in isolamento presso le proprie abitazioni pur senza presentare sintomi. La quarta persona è un collaboratore della società, di circa 60 anni, che stamani, dopo aver trascorso la notte in stato febbrile, è stato trasportato in ambulanza all’ospedale di Siena. Attualmente la febbre è calata e non si ravvisano particolari complicanze. A darne notiza è stata la Pianese attraverso una nota stampa nella quale viene confermata la quarantena di tutti i calciatori, lo staff tecnico e i dirigenti presenti alla trasferta dello scorso fine settimana. In isolamento anche Maurizio Sani, presidente bianconero e di Stosa Cucine. Gli allenamenti ovviamente sono sospesi fino a nuova comunicazione e il derby con il Siena dell'8 marzo è destinato al rinvio.

Coronavirus: Pianese in quarantena, la Juve separa i giocatori

Ghirelli: "Aspettiamo i risultati. Previste alcune varianti"

Il rinvio della nona e della decima giornata era stato decretato lunedì scorso per garantire il regolare svolgimento dell'attività. La Lega Pro non vuole bloccare alcune formazioni e far proseguire alle altre il torneo, assegnando poi vari turni di recupero che andrebbero a infittire il cammino solo di una parte dei club. Da qui il rinvio delle due giornate. A questo punto, con lo spostamento ormai prossimo anche di Pianese-Siena di domenica 8 marzo per via della quarantena degli amiatini, viene da chiedersi se sarà rinviata solo quella partita, andando poi a inserire il recupero nei calendari dei due club bianconeri, o se invece verrà fermato tutto il girone A.
Così si è espresso Francesco Ghirelli su quanto sta affrontando la Pianese, intervistato dai colleghi di TuttoC.

"Abbiamo previsto tutte le varianti possibili: sono diverse le ipotesi, la soluzione quindi è già predisposta - ha detto Ghirelli - bisognerà solo capire quale sarà la più adatta in base a come si evolverà la situazione. Ma, lo dico da presidente di una lega calcistica, il calcio passa in secondo piano: la salute è prioritaria. Non bisogna sottovalutare la situazione e allo stesso tempo non bisogna alimentare le paure. C'è una catena di comando che parte dal governo e arriva alle leghe: rispettiamola per evitare danni. Penso a quanto successo nelle Marche: la regione ha chiuso le scuole, il governo ha fatto ricorso al TAR e sono state riaperte. Ma ormai il danno è fatto, perché la paura nelle famiglie adesso è tanta".

Da qui all'inizio della prossima settimana sono attese novità e delucidazioni.

Il comunicato della Pianese

Dopo aver attuato tutte le indicazioni del Ministero della Salute e aver provveduto a richiedere il tampone di controllo su calciatori, tecnici, dirigenti e collaboratori che avevano accusato sintomi influenzali, l’U.S. Pianese comunica notizie positive sullo stato di salute dei propri tesserati e procede con l’ottemperamento delle disposizioni ufficiali. Al momento i soggetti contagiati sono quattro, tre calciatori e un collaboratore.
Il primo è un giovane giocatore che aveva iniziato ad accusare un lieve rialzo della temperatura e cefalea sabato sera scorso, quando la squadra era in trasferta ad Alessandria per disputare una partita di campionato.
Assistito dal responsabile sanitario della squadra, dottor Paolo Luatti, che lo ha precauzionalmente isolato dagli altri componenti della squadra e ha disposto che non partecipasse alla partita, ha poi continuato a manifestare malessere e stato febbrile ed è stato sottoposto a tampone nella giornata di mercoledì, risultando positivo al Covid-19 e poi ricoverato nel reparto di malattie infettive dell'ospedale di Siena. Il secondo calciatore invece è in isolamento presso la propria abitazione, pur non presentando alcun sintomo, così come il terzo calciatore che è leggermente febbricitante. La quarta persona risultata positiva al tampone è un collaboratore della società che stamani, dopo aver trascorso la notte in stato febbrile, è stato trasportato in ambulanza all’ospedale di Siena. Attualmente la febbre è calata e non si ravvisano particolari complicanze.
La società sportiva ha gestito la situazione attenendosi scrupolosamente alle linee guida ufficiali e coinvolgendo prontamente tutti gli organi preposti. Attualmente tutti i calciatori, lo staff tecnico e i dirigenti presenti alla trasferta dello scorso fine settimana sono in quarantena fiduciaria di 15 giorni, presso i rispettivi domicili, e nessuno manifesta i sintomi tipici del Covid-19. Durante la settimana non si è svolto alcun allenamento, in osservanza delle restrizioni date dagli organi regionali e nazionali in merito alle situazioni che prevedessero aggregazioni non necessarie di persone.
Il presidente Maurizio Sani rende noto che da ieri, 27 febbraio 2020, si è posto volontariamente in auto-isolamento nel rispetto di quanto previsto dal protocollo vigente e manifestando nuovamente come etica e responsabilità civile siano valori fondanti del suo approccio. Il presidente dichiara anche che nessun tesserato dell’U.S. Pianese è autorizzato a rilasciare interviste, dichiarazioni, pareri e opinioni a giornalisti e a tesserati di altre società e che nessun comunicato non ufficiale deve essere veicolato. Qualsiasi dichiarazione non autorizzata non sarà riconosciuta dall’U.S. Pianese e, se sussisteranno i presupposti, sarà perseguita in termini di legge.
Per garantire una corretta informazione, il presidente comunica che l’U.S. Pianese provvederà tramite il proprio sito ufficiale (www.uspianese.it) a trasmettere in tempo reale gli aggiornamenti ai mass-media.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C, quattro contagiati nella Pianese. Quando la ripresa del girone A? Ghirelli: "Valutiamo più soluzioni"

ArezzoNotizie è in caricamento