rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Calcio

Petardi contro il guardalinee: campo squalificato e 4mila euro di multa

Stangata nei confronti del Livorno dopo che i propri sostenitori avevano presa di mira un guardalinee della sezione del Valdarno

Una giornata di squalifica per il proprio terreno di gioco e 4mila euro di multa. Mano pesante del giudice sportivo bei confronti del Livorno dopo i fatti di domenica scorsa in occasione della sfida (vinta in goleada) in casa dell'Atletico Piombino.

Tutta colpa dei petardi che i tifosi amaranto hanno lanciato in campo prima e durante la gara. Uno di questi ha colpito a seguito dell'esplosione l'assistente Roberto Lembo, della sezione del Valdarno. L'assistente però è rimasto in campo, ha concluso la partita venendo medicato dai sanitari delle due squadra, ed essendo oggetto del lancio di bicchieri di plastica e altri petardi oltre che di frasi minacciose come si legge nel bollettino.

A fine partita il guardalinee si è recato presso il pronto soccorso di Cecina dove le ferite riportate hanno evidenziato 15 giorni di prognosi ed ustioni di secondo e terzo grado, confermate anche dalla successiva visita presso l'ospedale di Padova. Per il Livorno adesso una multa salata e la squalifica del campo in occasione del match casalingo del 12 dicembre contro il Tuttocuoio. Al guardalinee è andata la vicinanza del mondo del pallone toscano e non solo, a partire dal presidente del comitato toscano Paolo Mangini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petardi contro il guardalinee: campo squalificato e 4mila euro di multa

ArezzoNotizie è in caricamento