menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un punto e tanta rabbia. L'Arezzo non va oltre il pari contro la Pergolettese (1-1)

L'Arezzo torna da Crema con un punto e tanta rabbia. Belloni illude, Bortoluz pareggia dal dischetto. Nel finale saltano i nervi e l'Arezzo chiude con Belloni in porta

Nella prima partita con tutti i nuovi acquisti a disposizione Di Donato è alle prese con gli infortuni. Fuori in sei, tra cui tutti i terzini mancini, a Crema c'è il debutto di Mosti a destra con Luciani spostato a sinistra. In mediana altro debutto: dentro Picchi per fare coppia con Foglia mentre in attacco tutto confermato. Contini dopo il pari di Busto Arsizio conferma il 3-5-2 anche poi in realtà si tratta di un 5-3-2 per provare a fermare la verve amaranto soprattutto sugli esterni. Oltre un centinaio i tifosi amaranto nel settore ospiti che omaggiano Benito Butali, l'ex presidente amaranto, scomparso il 5 settembre scorso.

Come era prevedibile la Pergolettese si piazza lì dietro per arginare, l'Arezzo fa la partita ma sono i padroni di casa a sfiorare il gol all'8' con una punizione tagliata in area ospite ma il pallone sfila sul fondo e il Cavallino si salva. Al 12' altra palla gol per i "cannibali": rasoterra al centro di Villa, Russo dall'altra parte è tutto solo ma calcia sul fondo. Nonostante il gran possesso palla nella prima mezz'ora l'Arezzo si rende pericoloso solo con un tiro di Cutolo dalla distanza che Ghidotti non blocca. Dall'altra parte arriva la replica di Ciccone che manca di poco l'angolino alto. Passano i minuti e non cambia il copione fino al 37' quando Cheddira si divora la più nitida palla gol del primo tempo. Cross di Mosti, Cutolo calcia in orta ma il pallone deviato arriva a Cheddira che all'altezza del calcio di rigore manca alle stelle. Al 46' Borghini è costretto a uscire per infortunio, al suo posto ecco Nolan, al debutto. Prima dell'intervallo altra occasione per la Pergolettese con la rovesciata di Bakayoko in area respinta dalla difesa amaranto. Si va al riposo sullo 0-0 con l'Arezzo avanti nel possesso palla, la Pergolettese nel conto delle occasioni da gol.

Di Donato toglie Picchi e inserisce Tassi con un obiettivo quanto mai chiaro: gli esterni sono bloccati dai raddoppi serve un regista lì in mezzo. L'Arezzo entra in campo con più verve e alla prima occasione passa. Cross dalla sinistra di Rolando e colpo di testa di Belloni che schiaccia in porta. Prende forza l'Arezzo che insiste nella metà campo della Pergolettese sfiorando il raddoppio al 58' con Cheddira: tiro di Belloni dal limite, Ghidotti respinge e l'attaccante del Cavallino di testa, tutto solo, manca ancora il bersaglio. I padroni di casa non hanno più la verve del primo tempo. L'Arezzo gestisce e prova ad assestare il colpo del ko visto che la Pergolettese non sembra in grado di reagire. I ragazzi di Contini però tornano in partita con un regalo degli avversari: al 77' Nolan atterra Bortoluz davanti agli occhi del direttore di gara. Lo stesso Bortoluz si incarica della battuta e dal dischetto spiazza Pissardo.
Il pari scuote la Pergolettese ma anche l'Arezzo che dietro pasticcia e per poco non concede il fianco alla ripartenza gialloblù. Dall'altra parte Piu mette un rasoterra al centro dove c'è Caso che segna ma il guardalinee lo pizzica in offside.
Saltano i nervi e al 90': Pissardo ostruito da Bortoluz spintona l'avversario e rimedia il rosso. L'Arezzo ha esaurito i cambi e in porta deve andare Belloni. C'è giusto il tempo di reclamare un penalty che sembra sacrosanto ma l'arbitro non concede con l'Arezzo costretto a tornare a casa pieno di rabbia.

PERGOLETTESE (5-3-2): 1 Ghidotti; 17 Russo (36' pt 2 Fanti), 13 Lucenti, 5 Canini, 13 Bakayoko, 3 Villa; 20 Ferrari (25' st 29 Sbrissa), 6 Panatti (15' st 32 Agnelli), 28 Belingheri; 9 Malcore (25' st 26 Bortoluz), 7 Ciccone (15' st 10 Franchi). 
A disposizione: 22 Romboli, 8 Manzoni, 21 Morello, 23 Canessa, 25 Girgi, 27 Coly, 30 Brero.
Allenatore: Matteo Contini.

AREZZO (4-2-4): 1 Pissardo; 2 Mosti, 5 Borghini (46' pt Nolan), 27 Baldan, 16 Luciani; 8 Foglia, 6 Picchi (1' st 29 Tassi); 7 Belloni, 10 Cutolo (37' st 20 Caso), 30 Cheddira (14' st 18 Gori), 23 Rolando (14' st 14 Piu).
A disposizione: 22 Daga, 9 Mesina, 15 Sbarzella, 17 Barbini, 21 Benucci, 25 Sussi, 28 Raja.
Allenatore: Daniele Di Donato.
Infortunati: 3 Sereni, 7 Zini, 24 Burzigotti, 31 Volpicelli, 33 Dell’Agnello.
ARBITRO: Mario Cascone di Nocera Inferiore (Giuseppe Licari di Marsala - Stefano Montagnani di Salerno).
RETI: st 4' Belloni, 33' Bortoluz rig.
NOTE - Spettatori: 1.000 circa. Recupero: 3' + 5'. Angoli: 5-2. Ammoniti: st 17' Gori, 45' Bortoluz, 48' Caso. Espulsi: al 45' st Pissardo.

Serie C girone A - 4° giornata
Albinoleffe - Pianese 0-0
Carrarese - Pistoiese 2-1
Lecco - Siena 0-2
Monza - Pro Vercelli 1-0
Olbia - Alessandria 0-3
Pontedera - Novara 0-0
Gozzano - Giana Erminio 1-1
Juventus Under 23 - Pro Patria 2-2
Renate - Como 2-1

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    La nuova frontiera social: postare foto senza trucco

  • social

    Zecchino d’Oro: aperti i casting online per la Toscana

  • Gossip Style

    Estate 2021, la moda delle perline colorate

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento