Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Verso Padova-Arezzo, i convocati. Stellone: "Non partiamo battuti. Dobbiamo essere più squadra"

Fuori anche Cherubin e Cutolo. Stellone non cambia linea difensiva: "Ci saranno comunque novità in formazione"

 

Il miglior attacco, una difesa di ferro, contro il fanalino di coda del girone B. Ecco la fotografia, in estrema sintesi, di Padova-Arezzo. "Sulla carta sembra una partita impossibile - sottolinea Stellone - sembra difficilissima contro un Padova che ha il miglior attacco e ben 38 punti più di noiDobbiamo giocare dando il massimo perchè non andiamo certo a Padova per fare una passeggiata o pensando di aver già persoSi parte dallo 0-0 e dovremo dare continuità al risultati di domenica scorsaandando oltre la fatica".

Oltre a Cherubin e Perez resteranno ad Arezzo anche Cutolo e Di Grazia.

"Speriamo di avere Perez e Cherubin contro il Matelica così come Cutolo che è alle prese con una contrattura, mentre Di Grazia ha ricevuto un colpo alla testa ieri in allenamento - prosegue il tecnico - cambiare modulo? Ne conosciamo diversi ma passare dalla difesa a quattro a quella a tre richiede tempo e uomini. Oggi non possiamo permettercelo soprattutto contro un Padova che attacca anche con sette uomini. Andremo avanti con la difesa a quattro. Il morale? Non è alto perchè non vinciamo da tempo, ma il punto di Carpi è un punto guadagnato dopo essere andati in svantaggio di due reti e questo potrebbe darci qualcosa in più". 

La probabile formazione

Stellone ha dichiarato, senza mezzi termini, che non passerà alla difesa a tre, che poi diventerebbe 5-3-2 contro lo schiacciasassi Padova. Al momento i titolari certi sono Sala tra i pali quindi Luciani a destra, la mediana formata da Arini, Di Paolantonio e Altobelli, oltre agli attaccanti Piu e Belloni visto che Perez è ancora ai box insieme a Cutolo e Di Grazia, mentre Carletti e Cerci non sono al top. Ci saranno diversi avvicendamenti.

Difficile rinunciare a Sbraga lì in mezzo in coppia con Pinna mentre a sinistra spazio a uno tra Ventola e Karkalis. Davanti Iacoponi, Sussi e Benucci corrono per l'ultimo posto in un 4-3-3 che può tramutarsi in 4-4-2 o 4-5-1 all'occorrenza, fermo restando che l'Arezzo come di consueto ha svolto la seduta di rifinitura nel 'bunker' del Comunale.

I convocati di mister Stellone
Portieri: 1 Sala, 13 Melgrati, 22 Tarolli.
Difensori: 5 Sbraga, 15 Maggioni, 16 Luciani, 19 Pinna, 26 Ventola, 29 Kodr, 36 Karkalis.
Centrocampisti: 4 Arini, 6 Soumah, 7 Belloni, 21 Benucci, 25 Sussi, 31 Di Paolantonio, 35 Zitelli, 37 Serrotti, 44 Iacoponi, 46 Altobelli.
Attaccanti: 8 Carletti, 11 Cerci, 18 Stampete, 24 Piu.
Infortunati: 3 Cherubin, 9 Pesenti, 10 Cutolo, 23 Di Grazia, 27 Perez, 28 Bonaccorsi, 32 Zuppel, Picchi. Non convocati: 2 Sportelli, 12 Gagliardi, 14 Nader, 17 Di Nardo, 30 Gagliardotto, Sakho, Raja.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento