rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Calcio

Ecco il nuovo Città di Castello. Piero Mancini nel cda, Paolo Cangi presidente

Stamani la conferenza stampa di presentazione dopo il passaggio di proprietà del club tifernate al "Melograno". L'ex patron dell'Arezzo: "Prometto un anno frizzante"

Si è presentato vestito di blu, con una rosa bianca all'occhiello e un sorriso di chi ormai il mondo del calcio lo conosce bene. Piero Mancini, nuovo patron dell'Ac Città di Castello, società di calcio di serie D, ha promesso un anno ''frizzante''. L'incontro era al ristorante “Il Boschetto”: insieme all'imprenditore aretino il nuovo Cda della societa?. L’incontro con la stampa si e? svolto a seguito dell’acquisizione delle quote di maggioranza da parte della societa? “Il Melograno srl”, avvenuta nella giornata di giovedi? 16 giugno. Ad aprire l'incontro le parole di Amadori che, ringraziando la societa? uscente per il lavoro svolto, ha presentato ufficialmente i componenti del consiglio direttivo dell’AC Citta? di Castello, indicando nella persona di Paolo Cangi il nuovo presidente della societa?, scelta deliberata in mattinata nel corso dell’assemblea dei soci che si e? svolta precedentemente alla conferenza stampa. Il Cda e? cosi? composto: Piero Mancini, Paolo Cangi, Sandra Monacelli, Stefano Sensi, Mirko Amadori, Massimo Riccio e Barbini Emilio.

C.S. AC Città di Castello 2-2

Paolo Cangi (nuovo presidente) ha evidenziato: “Ringrazio il consiglio che mi ha eletto presidente di questa gloriosa squadra di calcio. Per me e? un onore rappresentarla insieme a questo staff. Questa mattina e? stato presentato il Cda, a stretto giro presenteremo anche lo staff tecnico insieme a direttore sportivo e responsabile settore giovanile. Il mio ruolo di presidente e? stata una scelta deliberata dai componenti del consiglio che ringrazio”

Sandra Monacelli, dopo aver ringraziato ''la societa? che ci ha preceduto per averci accompagnato in questo percorso'' e le istituzioni locali, ha ricordato come ''la scelta di Paolo Cangi come presidente e? stata deliberata questa mattina dal consiglio, dopo aver tenuto conto delle disponibilita? di Mancini che consideriamo il Presidente del Cuore. Per gli addetti ai lavori e? colui che ci mette passione, rappresenta la storia, ha segnato il percorso professionale di importanti personaggi sportivi, da Conte a Sarri. La sua e? una presenza qualificata e qualificante, sara? una forte spinta per la societa?. Cangi rappresentera? il presidente operativo, il tutto sara? portato avanti da un lavoro di squadra. Ci piace molto l’idea di fra ripartire, dal calcio, un progetto sociale ed economico importante, abbiamo fuso per questo i nostri interessi e la nostra collaborazione”.

C.S. AC Città di Castello 3-2

E' poi stata la volta di Piero Mancini che dopo aver fatto '' i migliori auguri a Paolo Cangi per il ruolo di presidente'' ha voluto precisare: ''Sarò nel consiglio, daro? tutto cio? che posso dare, a partire dalla mia esperienza nel mondo del calcio. Citta? di Castello e? una piazza importante. Spero che questo consiglio porti una ventata di novita? e un futuro diverso rispetto al passato, magari uscire dai dilettanti ed andare nelle categorie superiori. Invito anche gli altri club che giocano in altre categorie ad unirsi al progetto del Citta? di Castello, vorremmo portare in questa bella vallata il calcio che conta e la societa? a livelli superiori, siamo all’altezza di poterlo fare, ma c’e? bisogno dell’intera citta? e soprattutto dei tifosi”. Infine Stefano Sensi che si è soffermato a ''ringraziare, fra gli altri, chi in queste settimane di trattative frenetiche ci ha accompagnato in questo lungo percorso, ovvero Enzo Cesari e Giovanni Rossi. Siamo qua per cercare di costituire una vera e propria azienda perche? una societa? di calcio oggi deve essere gestita come tale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco il nuovo Città di Castello. Piero Mancini nel cda, Paolo Cangi presidente

ArezzoNotizie è in caricamento