Due strade e vari nomi: Ciuffarella, Stanzione, Londrosi e Gaucci. Quanto è emerso fin qui sulle trattative legate all'Arezzo

Per adesso di parla di due trattative con scambio di documenti ma senza alcun appuntamenti in vista dal notaio. I nomi accostati fin qui al Cavallino

Giorgio La Cava sotto la curva sud

La trattativa per la cassione della Società Sportiva Arezzo non è affatto tramontata anche se è bene partire dalle parole di Giorgio La cava. "C'è stato uno scambio di documenti - ha detto ieri il presidenteuna trattativa esiste ed è reale solo quando poi vai dal notaio a firmare gli attifino ad allora non c'è nulla". La Cava ad oggi è e resta il presidente, amministratore unico e proprietario dell'Arezzo, l'imprenditore che insieme ad Anselmi ha risollevato il Cavallino portando a un passo dalla finale per la B. Il presidente che ha poi scelto di proseguire da solo e che è pronto a rispondere presente alle scadenze imposte dalle normative tra pochi giorni. Ci sono però dei contatti e trattative, che potranno portare eventualmente nei prossimi giorni o settimane a sviluppi.

Fin qui si sono rincorsi vari nomi di imprenditori, procuratori e dirigenti sportivi. Proviamo a fare chiarezza e a mettere in fila quanto è trapelato di una trattativa che sia in viale Gramsci, ma non solo, si è cercato di tenere il più possibile lontano dai riflettori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento