Venerdì, 19 Luglio 2024
Calcio

Falomi prova ad essere profeta in patria: 'La Castiglionese ha tutto per tornare in alto'

La Castiglionese vola e il bomber viola è volato in doppia cifra con l'ultima tripletta

419 presenze dai professionisti alla serie D, oltre 120 gol all'attivo in carriera. Numeri che adesso dovranno essere aggiornati perchè giusto odmenica scorsa Nicola Falomi ha raggiunto i dieci gol stagionali con la tripletta siglata ai danni del Chiusi. 'Il palloneOvviamente l'ho portato a casai miei compagni me lo hanno lasciato - confessa Falomi - magari i dirigenti non sono contentiqualcuno mi ha detto che rischio di finirli'. Un rischio che i dirigenti della Castiglionese sono ben contenti di correre.

Classe 1985, una carriera iniziata in Valdichiana. Castiglionese, quindi Montevarchi, Arezzo (con l’esordio in B contro il Modena nel 2005), Nocerina, Sansovino, Catanzaro, Pescara, Pro Patria, Gavorrano e via fino a Melfi, Santarcangelo, Lucchese, Cannara e quindi Sangiovannese.

'È stata una buona stagione in Valdarno - ha aggiunto Falomi - abbiamo raggiunto la salvezza con una squadra particolarmente giovane e a livello personale sono andato in doppia cifra'. Numeri che hanno richiamato l'attenzione di alcune società, non solo di serie D in estate, poi la scelta di dire sì alla Castiglionese, provando ad essere profeta in patria.

'Ti confesso che non non è stata una decisione facile da prendere - ammette l'attaccante viola - avevo ricevuto chiamate dalla serie D e anche da qualche club professionistico. Poi però ho pensato al fatto di dovermi allontanara da casa, rischiare di stare lontano a lungo dai miei cari qualora si fosse verificato un altro lockdown. Così dopo alcune settimane ho detto sì alla Castiglioneseun progetto importante e una società che vuole tornare in alto'.

Non è mai facile essere profeta in patria e Falomi ne è consapevole. 'Anche perchè vincere non è mai facile e oltre alla Castiglionese nel giorne D sono presenti alcune squadre ben attrezzateLa classifica dice che abbiamo un margine di vantaggio ma non per questo possiamo permetterci cali di concentrazioneIl mio spirito però è sempre lo stesso che mi ha permesso di fare 15 anni di professionismovado in campo con la stessa voglia di fare gol e poi a Castiglion Fiorentino ho ritrovato un ambiente familiarelo stesso dove ho iniziato a giocare'.

Obiettivo promozione e magari a fine stagione oltre al trofeo di squadra ci sarà modo di conquistarne due a livello personale. Falomi infatti è in corsa per il Pallone d'Oro e la Scarpa d'Oro dei dilettanti.

'Ho letto la classifica e i miei compagni nello spogliatoio me lo ricordano spesso - spiega l'attaccante - però adesso non ci pensoanche se fa sempre piacere sapere di poter arrivare a premi e riconoscimenti del genere perchè vuol dire aver fatto qualcosa di buono'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falomi prova ad essere profeta in patria: 'La Castiglionese ha tutto per tornare in alto'
ArezzoNotizie è in caricamento