Arezzo, il punto sul mercato: il Lecco su Pissardo, piace Gilli. Accordo stipendi, c'è chi dice no

Amaranto alla ricerca di un esterno mancino e un centravanti. Tentativo del Lecco per l'estremo difensore: la risposta dell'Arezzo

Filippo Gilli

Un centravanti, un esterno per la corsia mancina e un centrocampista, oltre ad un portiere under. Ecco la lista con gli obiettivi di mercato dell'Arezzo divisi per ruolo. Il Cavallino è alla ricerca di una prima punta in grado di dare riferimento e profondità lì davanti. Nelle ultime ore è spuntato il nome di Yuri Senesi del Venezia, ma da viale Gramsci prendono le distanze. Così come arriva un no deciso alla notizia che il Lecco avrebbe messo nel mirino Pissardo. Il portiere, con contratto fino al 2022, piace ai lombardi che hanno sondato il terreno, ma l'Arezzo dopo aver liberato Daga non vuole cedere il suo numero uno. Il Cavallino semmai cerca un estremo difensore under da inserire in rosa.

L'Arezzo pesca il Pontedera. Il 23 settembre debutto in Coppa Italia

Smentita anche la pista che sembrava condurre al difensore uruguaiano Sosa, classe 1985, nell'ultima stagione alla Sicula Leonzio. Confermato invece l'interesse per Filippo Gilli, classe 2000, nell'ultima stagione all'Alessandria con cui ha messo insieme 10 presenze. Gilli, di proprietà del Torino con cui ha vinto Coppa Italia e Supercoppa Primavera, può giocare sia sulla destra che sulla sinistra.

Restano in partenza Mesina e Dell'Agnello, oltre a Ryan Nolan. Tre giocatori che al momento l'Arezzo non sembra voler inserire nell'elenco dei 22 calciatori da presentare alla Lega Pro. Una valutazione verrà fatta per Michele Foglia (1998) arrivato a gennaio dalla Pro Vercelli visto che il dg Fabbro nell'intervista concessa ad Amaranto Magazine ha spiegato come il mancato rinnovo dell'esterno avrebbe prodotto una perdita di 150mila euro nel bilancio.

Sempre il dg ha poi fatto il punto sulla rinuncia alla mensilità di giugno dei tesserati amaranto. Ad oggi hanno rinunciato al mese di giugno tutti i giocatori presenti in ritiro a Chianciano Terme. A loro vanno aggiunti anche i nomi di Tassi e Sereni che  hanno rinunciato pur non avendo un accordo per la nuova stagione. Chi invece al momento non ha rinunciato allo stipendio e dovrà percepire anche giugno entro il prossimo 30 settembre è tutto il vecchio staff tecnico. Da capire se la situazione potrà cambiare nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Covid e Natale: attesa per il nuovo Dpcm. Cenoni, aperture e spostamenti al vaglio del governo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento