Un 'samurai' per l'Arezzo: piace Arini. Cherubin ed Heurtaux i nomi giusti per la difesa

Con la mediana falcidiata l'Arezzo guarda al mercato degli svincolati. Piacciono giocatori con esperienza in serie B e non solo

Almeno un mese di assenza per Mate Maleš, per Alberto Picchi forse anche più, Benucci invece è ancora alle prese con lo strappo muscolare. Il centrocampo dell'Arezzo si ritrova a corto di elementi ed ecco spiegato perchè il Cavallino sta pensando di andare a pescare nel mercato degli svincolati. E' appurato l'interesse per due elementi di categoria superiore dove hanno militato fino a poche settimane fa.

Vicino all'Arezzo è segnalato il 'samurai', il centrocampista classe 1987 Mariano Arini. Napoli, Rangers, Roma e di nuovo Napoli nel suo curriculum come settore giovanile quindi il salto in prima squadra con Aversa Normanna. Al primo anno vittoria della Serie D e dello scudetto per poi passare in Seconda Divisione, quindi l'Andria prima di passare all'Avellino con cui ha vinto un campionato e una Supercoppa di Prima Divisione Lega Pro. Dopo tre anni in serie B il passaggio alla Spal di Leonardo Semplici con cui sale in serie A. Arini però resta tra i cadetti accettando la chiamata della Cremonese. Oltre 450 presenze tra i professionisti, giocando le ultime sette stagioni in B. Al termine dell'ultima stagione, giocata da titolare e con i gradi di vice capitano, il mancato rinnovo dettato da motivi tattici. Un mediano di corsa e temperamento, uno che parla poco descrivono da Crmeona, che potrebbe fare al caso degli amaranto. Entro lunedì potrebbero arrivare novità.

Ma oltre al centrocampo l'Arezzo cerca pedine per la difesa. Il nome di Thomas Heurtaux (classe 1988) non è da escludere. Il Cavallino ha sondato il terreno con l'esperto centrale difensivo che dopo le giovanili nel Caen ha vestito la maglia di Udinese e Hellas Verona, passando poi in Turchia all'Ankaragücü quindi alla Salernitana dove ha giocato con Alessio Cerci. Un'operazione da tenere sotto controllo e che potrebbe sbloccarsi la prossima settimana anche se nelle ultime ore da Padova fanno sapere che il Cavallino avrebbe praticamente raggiunto l'accordo con Nicolò Cherubin. Classe 1986, Cherubin è cresciuto nel Cittadella in C1, quindi i passaggi alla Reggina in A, Avellino e Cittadella in B e di nuovo in A per quattro stagioni a Bologna e due all'Atalanta. Poi il biennio a Verona, Ascoli e Padova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

  • Coronavirus: 658 nuovi casi e 32 decessi. I dati di oggi della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento