Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Matelica-Arezzo 2-2, Camplone: "Piccolo passo in avanti. Buona la reazione"

Il commento del mister

 

Un buon approccio poi le due lacune che hanno prodotto altrettanti reti ad opera del Matelica. Così Andrea Camplone commenta il match di Macerata.

"L’approccio era stato decisamente buono - spiega il tecnico - purtroppo la testa a volte, in certi casi, ti tradisce. Abbiamo voluto esagerare. Potevamo andare al tiro ed invece ci siamo incaponiti nel cercare un passaggio filtrante sbagliando. Da lì è partito il loro contropiede e non siamo riusciti a chiudere lo spazio pur sapendo che il giocatore era mancino. Comunque non abbiamo demeritato nel primo tempo, abbiamo fatto la partita cercando di allargare il gioco e fermando i loro lanci lunghi. E’ un piccolo passo in avanti, ma ancora non abbiamo fatto nulla. Sabato avremo davanti una grande partita contro un avversario come la Triestina. Cerci e Cherubin? Quella di Nicolò è stata un’ottima partita per come si è mosso in difesa con personalità, ci aiuterà a crescere - ha detto Camplone - è uscito ‘pesante’ ma ci può stare perchè ha bisogno di allenarsi ancora e non dimentichiamoci che era arrivato solo da poche ore con noi. Cerci deve ancora lavorare tanto però può mettersi la squadra sulle spalle quando starà bene fisicamente. Speriamo di metterlo in sesto prima possibile. Un giocatore così ti può fare la differenza".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento