La Cava: "Rispetterò la scadenza. Non voglio penalità". Orgoglio Amaranto: "Faremo la nostra parte"

Così il presidente commenta l'esito dell'assemblea dei soci. Orgoglio Amaranto, dopo il no alla trimestrale, non si tirerà indietro

"Farò la mia parte come sempre è questo è bene che lo sappia chi ha dei dubbi ogni volta che si avvicina una scadenza". Giorgio La Cava poche ore dopo l'esito dell'assemblea dei soci commenta così l'esito del summit.

"Entro il 15 luglio - ha spiegato il patron - dovremo rispettare la scadenza che riguarda alcune mensilità e che corrisponde a circa 142mila euro. Abbiamo ricevuto dei contributi dalla Lega e io farò la mia parte, come sempre, per rispettare questa scadenza".

Così come dovrà fare Orgoglio Amaranto.

"Non hanno approvato la trimestrale - aggiunge il presidente - ho detto loro che però adesso non servono i proclami ma solo i fatti che nel loro caso corrispondono a 6.500 euro. Una cifra che comprende altre somme che avrebbero dovuto già essere versate".

Il summit con i soci della società amaranto è servito anche per parlare della cessione del club.

"Ch sono gli acquirenti? A momenti nemmeno il mio legale mi ha detto chi sono. C'è uno scambio di documenti al momento. Se sono rose fioriranno. Di certo in previsione della scadenza del 5 agosto è chiaro che già la prossima settimana dovranno arrivare novità. Intanto però pensiamo alla scadenza del 15 luglio che rispetterò. State pur certi che fino a quando ci sarò io non voglio incappare in alcuna penalizzazione".

Anche il comitato Orgoglio Amaranto farà la sua parte.

"Predisporremo nelle prossime ore il pagamento della cifra richiesta per le quote in nostro possesso - ha detto il presidente Farsetti - il nostro no alla trimestrale è un messaggio relativo alla gestione economica del club che non rispecchia alcuni principi del nostro comitato. La trattativa? L'avvocato di La Cava ha detto che ci informerà quanto prima spiegando che al momento è necessario mantenere il più stretto riserbo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento