La Cava-Stanzione, si intensificano i contatti. Entro venerdì nuovo incontro

Fitto scambio di documenti tra le parti. A ore nuovo summit

I contatti sono sempre più frequenti. Da venerdì scorso, dopo l'incontro nella capitale, La Cava e Stanzione hanno proseguito nello scambio di documenti. Il venditore e l'acquirente, ognuno assistito dai propri esperti contabili e non solo, stanno comunicando il più possibile per arrivare preparati all'appuntamento che originariamente sembrava in calendario per domani, ma che di fatto potrebbe slittare solo di poche ore a venerdì. Il luogo sarà sempre nella capitale.

Giusto il tempo di terminare l'analisi sullo stato di salute dell'Arezzo. E' facile intuire che il bilancio (in negativo) e tutte le sue voci come stipendi, tasse e contributi, sono i nodi da sciogliere. C'è da capire chi si accollerebbe cosa se si dovesse arrivare alla firma. I contatti così frequenti avvalorano l'intenzione di cedere e quella di compare da parte di Andrea Stanzione che sarebbe supportato da due soci in questa esperienza. Sui nomi e sulle attività però al momento c'è il massimo riserbo. Ad ogni modo la pista romana sembra essere (ad oggi) in leggero vantaggio.

"Una trattativa è concreta solo quando si va dal notaio per la firma" ha sempre detto La Cava. Una frase da ricordare soprattutto in un momento come questo. La Cava vuole cedere, fermando qui la sua avventura. L'obiettivo era di vendere se possibile entro il 30 giugno ma il termine potrebbe slittare di qualche giorni, magari arrivando a metà luglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è tramontata comunque l'ipotesi del 'piano B' legato all'attuale diggì Pieroni che può contare sull'appoggio di almeno due imprenditori aretini. Ma il diggì ha dalla sua soprattutto il rapporto con i giocatori e lo staff tecnico con i quali ha detto di aver raggiunto l'intesa per gli stipendi. La partita è aperta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Elezioni regionali Toscana 2020: i risultati dei primi sondaggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento