Juventus U23-Arezzo 1-0, le pagelle. Si salva solo Pissardo

Incolpevole sul gol, decisivo nel primo tempo: l’estremo difensore unica nota lieta in una giornata grigia

Pissardo

Le pagelle degli amaranto dopo la sfida con la Juventus Under 23.

PISSARDO 6,5 - Sul gol poteva ben poco vista la traiettoria disegnata da Zanimacchia. Nel primo tempo è decisivo quando sceglie il tempo giusto per fermare Olivieri oltre a risolvere anche qualche situazione non proprio ottimale sui retropassaggi dei compagni.

LUCIANI 5,5 - Partita opaca del terzino amaranto che su Zanimacchia poteva forse raddoppiare chiudendo la diagonale. Poca spinta contro un avversario che in quanto a corsa gli ha tenuto testa.

BORGHINI 5 - L’errore su Zanimacchia non è da lui. Perdere contatto dentro l’area e veder girare l’avversario in quel modo non può che non indicare negativamente in pagella. 

BALDAN 4,5 - Oltre all’uscita a vuoto su Clemenza che lo porta largo c’è anche l’altro erroraccio con Toure che gli sradica il pallone dai piedi e per poco non trova il gol. Un passo indietro rispetto a domenica scorsa.

CORRADO 5,5 - E’ anche lui in parte responsabile del gol quando inverte la posizione con Baldan e resta a metà strada. Partita in cui si vede poco in fase di spinta. 

BELLONI 5,5 - Qualche spunto interessante ma solo a metà campo. E’ guardato e contrastato a dovere e non riesce a servire i compagni in attacco.

FOGLIA 5,5 - La corsa non manca, l’apporto alla costruzione del gioco sì complice anche una Juve che pressa il primo portare per non far ragionare nessuno e di palloni giocabili ne arrivano pochi.

PICCHI 5 - Il tackle su Toure nei primi 10’ lascia presagire un partita giocata con la sciabola, poi però colleziona errori e falli evitabili. Mancava dal primo minuto dal 1° dicembre. Quella contro la Juventus è forse un’occasione sprecata per vedere il vero Picchi di cui tutti parlano un gran bene (dal 40’ st ROLANDO ng).

CASO 5,5 - Un solo dribbling dei suoi a inizio ripresa che per poco non diventa gol, ma anche lui come la squadra non brilla e l’incaponirsi con giocate personali non aiuta quando hai avversari che sul piano della velocità possono controllarti (32’ st PIU 5,5 - Uno scampolo di partita senza riuscire a portare brio alla manovra sull’esterno).

CUTOLO 6 - L’unico a rendersi pericoloso con una conclusione per tempo: una a fil di palo e l’altra sulla traversa. La sensazione è che se non si accende lui lì davanti l’Arezzo fa fatica.

GORI 5 - La Juve da squadra a cui aveva siglato buona parte dei suoi gol quando era nelle giovanili viola sembra essere diventata bestia nera. Rigore fallito all’andata, prova anonima oggi dove viene servito poco e sempre spalle alla porta. Dopo la Pianese un’altra domenica no (24’ st MESINA 5,5 - La volontà non manca, palloni giocabili sì ma non solo per demeriti propri).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma sulle piste da sci. Imprenditore aretino perde la vita

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Trasporto eccezionale perde lastre di cemento in curva. Chiuso lo svincolo al ponte dell'ex Lebole

  • Aereo dirottato. Pupo bloccato a New York: "Spero di arrivare in tempo per il GfVip"

  • Schianto auto moto, due 19enni feriti: uno soccorso con Pegaso

  • Ciclista travolto da un'auto. La conducente: "Non l'ho visto", scatta la denuncia

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento