200 spettatori per Le Fonti. In estate i lavori per la messa a norma

Il Comune di Monte San Savino istituirà una commissione pubblico spettacolo che valuterà gli impianti e stabilirà come intervenire.

Lo stadio di Monte San Savino

Il tema caldo riguardante gli impianti sportivi ha tenuto banco nell'ultimo consiglio comunale a Monte San Savino. Lo stadio de Le Fonti, quelli di Alberoro e di Montagnano erano finiti sotto la lente di ingradimento perchè ritenuti non a norma. Se per alcuni la capienza era stata ridotta a 98 unità, per Le Fonti la situazione era più critica con l'ipotesi di aprire il settore ospiti in tubi innocenti sempre più prossima ad essere attiviata.

"Nell'ultimo consiglio comunale abbiamo deliberato la creazione di una commissione pubblico spettaccolo comunale che al momento non c'è - spiega l'assessore Maina - ovviamente adesso andranno individuate le figure e i professonisti che ricopriranno le varie cariche". Un primo passo per andare poi ad analizzare ogni singolo impianto sportivo.

Di certo c'è che al termine dei campionati i tre stadi subiranno un processo di restyling obbligatorio. Se per il Sante Sartiani e il comunale di Alberoro, oggi con capienza ridotta a 98 spettatori, si parla di piccoli interventi, così non è per Le Fonti. Lo stadio che vide la scalata fin nel professionismo della Sansovino è stato ad oggi declassato per ospitare almeno 200 unità. Un numero più che sufficiente per la partite del settore giovanile così come per la squadra iscritta al campionato di Prima categoria.

"Stiamo lavorando perchè le normative sono diventate particolarmente stringenti e vincolanti se pensiamo a quando stati realizzati i tre impianti - sottolinea l'assessore Maina - ad ogni modo pensiamo a chiudere questa stagione con meno disagi possibili alle societàPoi appena possibile interverremo per riaprire l'intera tribuna di una struttura come quella de Le Fonti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

C'è ovviamente da capire l'entità dell'intervento anche in termini economici. Per Alberoro e Montagnano si tratta solo di "piccoli adeguamenti" che porteranno nella stagione 2018/2019 i due impianti ad una capienza di circa 200 unità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Arezzo, già 12 casi di Legionella. La Asl: "Ecco come si può contrarre e come prevenirla"

  • Travolta dal marito in retromarcia: è in prognosi riservata

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento