menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Arezzo spezza il digiuno: Belloni e Cutolo firmano il successo di Imola (0-2)

Non sbaglia nulla l'Arezzo. Un gol per tempo e arriva la prima vittoria in campionato nello scontro diretto in casa dell'Imolese

L'ultimo successo in campionato risaliva a febbraio e anche lì segnò Belloni (a Busto). L'ultimo acuto era quello di Coppa contro il Pontedera. Sembra passato un secolo complice il Covid e una rivoluzione dettata dai risultati. L'Arezzo riparte da Imola e lo fa con un successo che non è mai stato messo in discussione. Un primo passo per cercare la risalita.

A poco più di 72 ore dal ko di Mantova il Cavallino torna in campo questa volta per affrontare l'Imolese nello scontro diretto della 13esima giornata. Due squadre a caccia di punti con i rossoblù reduci da due turni di stop causa problema alla torre faro che è costato (per adesso il ko) a tavolino con il SüdTirol quindi il rinvio del match con il Legnago. Camplone cambia pochissimo rispetto a mercoledì. Dentro Benucci a sinistra con Kodr al centro assieme a Baldan. Cherubin va in panchina assieme a Pesenti e Foglia. Mediana con Di Paolantonio play supportato da Bortoletti (al rientro) e Arini. Davanti confermati Cutolo, Zuppel e Belloni. Dall'altra parte Cevoli risponde con il 3-5-2. Uniche novità rispetto alla vigilia Masala al centro con Tonetto, figlio d'arte a sinistra.

Parte bene l'Arezzo che cerca l'affondo sugli esterni, ma l'Imolese tiene botta con Camplone che richiama Zuppel reo di non attaccare il primo palo. Cutolo ci prova dalla distanza al 7' e per poco il tiro deviato non trae in inganno Siano. L'Imolese non si scopre, l'Arezzo non azzarda la giocata e allora mantiene il possesso palla sperando così di trovare il corridoio giusto. Al quarto d'ora ci prova ancora Cutolo su assist di Di Paolantonio, ma il tiro del capitano è deviato in corner. L'Imolese si fa vedere al 17' con Polidori che sfrutta un pallone filtrante, Baldan non ci arriva, ma il tocco sotto dell'ex amaranto termina sul fondo. Inisistono i padroni di casa che centrano l'angolino alto con Lombardi sugli sviluppi di una punizione. L'Arezzo si vede su due ripartenze ma ancora una volta il suggerimento cade sul primo palo dove non c'è nessuno. Al 36' clamorosa occasione per il Cavallino: cross di Cutolo, torre di Zuppel e Arini a due passi dalla linea di porta, tutto solo, spara alle stelle. Passano pochi minuti, un nuovo cross nell'area imolese non è allontanato da Rondanini, Belloni riceve e di sinistro batte Siano. Si va al riposo con l'Arezzo avanti per 1-0.

Ad inizio ripresa Sala è decisivo sulla deviazione di Stanco, bloccando in due tempi il pallone. Al 57' rischia grosso l'Arezzo con Masala che entra in area cadendo su un contrasto ma l'arbitro lascia correre. Il pallone danza in area ma Polidori trova la risposta perfetta di Sala che smanaccia. L'Arezzo soffre, l'Imolese prova ad alzare i giri e inizia rendersi pericolosa. Poco dopo l'ora di gioco Belloni pennella in area, Zuppel controlla in area ma anzichè tirare appoggia con il tacco a Cutolo che non si aspettava la generosità del compagno. Camplone inserisce Pesenti e il numero nove si mette subito in mostra con un affondo in fascia e l'assist per Cutolo. Il capitano addomestica in area e batte Siano per il 2-0. La reazione dell'Imolese è tutta istinto, Kodr e Baldan devono ribattere ogni lancio lungo. C'è da soffrire fino al 94' quando la panchina dell'Arezzo festeggia la prima vittoria in campionato della stagione.

IMOLESE (3-4-1-2): 1 Siano; 13 Pilati (13' st 17 Morachioli), 5 Rinaldi, 26 Carini; 2 Rondanini, 25 Lombardi (28' st 10 Ventola), 24 Torrasi, 18 Masala (13' st 8 Provenzano), 21 Tonetto (40' st 3 Ingrosso); 11 Stanco (40' st 7 Sall), 9 Polidori.
A disposizione: 22 Rossi, 4 D'Alena, 6 Angeli, 14 Mele, 19 Boccardi, 23 Cerretti, 27 Alboni.
Allenatore: Roberto Cevoli.

AREZZO (4-3-3): 1 Sala; 16 Luciani, 29 Kodr, 3 Baldan, 21 Benucci; 20 Bortoletti (40' st 8 Foglia), 31 Di Paolantonio, 34 Arini; 10 Cutolo (40' st 17 Di Nardo), 32 Zuppel (20' st 9 Pesenti), 7 Belloni (33' st 25 Sussi).
A disposizione: 22 Loliva, 30 Gagliardotto, 5 Borghini, 6 Soumah, 15 Maggioni, 24 Sportelli, 27 Merola, 33 Cherubin.
Allenatore: Andrea Camplone.
Infortunati: Picchi. Non convocati: 4 Maleš, 11 Cerci, 14 Nader, 18 Sane, 28 Bonaccorsi, 36 Karkalis, Piu, Raja Sakho, Tamma.
ARBITRO: Giorgio Vergaro di Bari (Roberto Allocco di Bra - Davide Conti di Seregno). Quarto uomo: Andrea Rizzello di Casarano.
RETI: pt 39' Belloni; st 25' Cutolo.
Note - Spettatori: partita a porte chiuse. Recupero: 0' + 4'. Angoli: 4-2. Ammoniti: pt 41' Sala, 43' Zuppel; st 17' Camplone, 22' Torrasi.

Serie C girone B - 13° giornata
Fano - Virtusvecomp Verona 29/11 ore 15:00
Gubbio - Feralpisalò 29/11 ore 15:00
Sambenedettese - Legnago 29/11 ore 15:00
SüdTirol - Perugia 29/11 ore 15:00
Carpi - Triestina 29/11 ore 17:30
Cesena - Modena 29/11 ore 17:30
Fermana - Matelica 29/11 ore 17:30
Mantova - Ravenna 29/11 ore 17:30
Padova - Vis Pesaro 29/11 ore 17:30
La classifica

Il prossimo turno
Arezzo - Sambenedettese 02/12 ore 15:00 [recupero 10° giornata]
Modena - Fermana 05/12 ore 20:45
Arezzo - SüdTirol 06/12 ore 15:00
Ravenna - Padova 06/12 ore 15:00
Triestina - Sambenedettese 06/12 ore 15:00
Virtusvecomp Verona - Carpi 06/12 ore 17:30
Feralpisalò - Mantova 06/12 ore 17:30
Legnago - Cesena 06/12 ore 17:30
Matelica - Gubbio 06/12 ore 17:30
Perugia - Imolese 06/12 ore 17:30
Vis Pesaro - Fano 06/12 ore 17:30

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento