rotate-mobile
Calcio

Calcio in lutto, si è spento Giuseppe Rizza

Non ce l’ha fatta Giuseppe Rizza. L'ex amaranto aveva 33 anni. Dal 10 giugno era ricoverato all'ospedale Cannizzaro di Catania

Giuseppe Rizza non ce l'ha fatta. L'ex amaranto, classe 1987, si è spento questa mattina. Dal 10 giugno scorso era ricoverato in seguito ad un aneurisma cerebrale presso l'ospedale Cannizzaro di Catania. Rizza era rimasto per diversi giorni in coma e a lui tanti campioni, ex compagni di squadra e non, nel settore giovanile della Juventus avevano inviato messaggi di incoraggiamento.

Ceravolo ricorda Rizza: "Era come un figlio. Non ci sono parole per descrivere questo dolore"

Da Giovinco a Marchisio, ma anche Totti, aspettavano il risveglio di Rizza. Il 22 giugno 'Peppino' aveva riaperto gli occhi anche se le sue condizioni restavano comunque da monitorare e valutare giorno dopo giorno dai medici. Questa notte un peggioramento improvviso fino alla morte che ha lasciato senza parole tutto il mondo del calcio.

GiuseppeRizza_messaggio_Chiellini-2

Nel 2009/2010 in amaranto

Rizza, classe 1987, era arrivato ad Arezzo dopo la trafila nel settore giovanile della Juventus dove aveva giocato con Marchisio, De Ceglie, Criscito e Giovinco e alcune esperienze in B. Con la Juve aveva anche vinto una Supercoppa Primavera nel 2006. Dopo le esperienze con Juve Stabia e Livorno il direttore generale Franco Ceravolo, che lo aveva seguito nel vivaio bianconero, lo portò ad Arezzo nell'estate del 2009. In amaranto mise insieme 22 presenze nell'ultima stagione dell'era Mancini. Tornato al Livorno si divise tra Pergocrema, Juve Stabia e Nocerina, prima di scendere tra i dilettanti. Attualmente era tesserato per la Rinascita Netina, nella Prima categoria siciliana.

Alla famiglia le più sentite condoglianze da parte della redazione di ArezzoNotizie.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio in lutto, si è spento Giuseppe Rizza

ArezzoNotizie è in caricamento