"Testa a testa" con l'arbitro: calciatore squalificato fino a settembre

Stagione finita per un dirigente della Fratticciola.

Animi tesi in Seconda categoria dove a farne le spese sono stati dirigenti e giocatori di Fratticciola e San Marco. I giallorossi impegnati nell’anticipo di campionato sul campo della Virtus Asciano cadono per 1-0 chiudendo l’incontro in nove e senza un dirigente, anche lui espulso.

La sanzione più pesante è quella ai danni del dirigente che, allontanato per essere entrato sul terreno di gioco e per “aver dato una pacca sulla spalla” al direttore di gara dopo averlo offeso, tornerà in campo non prima del 28 maggio. Più mite la squalifica assegnata ad un calciatore della Fratticciola al quale vanno tre turni di stop perchè dopo aver ricevuto il rosso mentre lasciava il terreno di gioco “tirava un calcio alla bandierina rompendola”. Una sola gara di squalifica per un altro giocatore della Fratticiola.

Stagione finita per un giocatore del San Marco La Sella che ha ricevuto una maxi squalifica dopo quanto accaduto sul campo dell’Atletico Levane. Il gialloblù, espulso per aver offeso il direttore di gara, “alla notifica si avvicinava minacciosamente all’arbitro sino a spingerlo con la fronte posta a contatto con quella del direttore di gara, rivolgendogli frasi intimidatorie". Allontanato a seguito dell'intervento di alcuni compagni di squadra si è poi sistemato vicino alla recinzione degli spogliatoi “assumendo contegno irriguardoso nei confronti dell’arbitro”. La sanzione e' stata determinata prendendo anche in considerazione il numero esiguo di partite rimaste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le altre sanzioni

Due turni ad Antonio Arcadio, allenatore del Pratovecchio, che domenica osserverà nel campionato di Eccellenza un turno di riposo. Arcadio quindi dovrà accomodarsi in tribuna nel match contro il Poggibonsi (10 marzo) e in quello contro la Fortis Juventus (17 marzo). Il Montagnano paga con 150 euro di multa il comportamento di un “proprio sostenitore che si arrampicava sulla rete di recinzione e sputava ad un calciatore avversario senza raggiungerlo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento