rotate-mobile
Calcio

Giovannini verso la rescissione a Pontedera. L'Arezzo aspetta il nuovo direttore

Il dado è tratto e a giorni potrebbe arrivare l'ufficialità sul capo dell'area tecnica per la prossima stagione, sia in caso di serie D che di ripescaggio in Lega Pro

Il dado ormai è tratto e si attende soltanto l'ufficialità per l'approdo in amaranto di quello che somiglia più a un direttore generale che a un direttore sportivo con competenze limitate all'area tecnica. Il conto alla rovescia per l'arrivo di Paolo Giovannini ad Arezzo è partito e sta entrando nel rush finale.

Vincolato al Pontedera fino al 2024 con un contratto da amministratore delegato, Giovannini ha chiesto da giorni la risoluzione e in queste ore dovrebbe ottenere il placet dalla sua quasi ex società. 61 anni, da un decennio in granata (un campionato di C2 vinto, nove salvezze in C1 senza mai passare dai play-out, quattro qualificazioni ai play-off), ha saputo conciliare risultati sportivi ed economici, puntando su minutaggio, valorizzazione dei giovani e stabilità.

Solo due gli allenatori alle sue dipendenze in dieci stagioni: Paolo Indiani e Ivan Maraia, destinati però a non incrociare di nuovo la strada con il direttore. Il primo viaggia verso la conferma a San Donato, per il secondo ci sarebbe la panchina della primavera dell'Empoli ad aspettarlo.

L'Arezzo sta alla finestra ma nel frattempo ha avuto diversi contatti con Giovannini e l'aspirazione della società è definire tutto nel più breve tempo possibile, in modo da mettere il primo punto fermo in vista della prossima stagione. Serie D o serie C cambierebbe poco. Giovannini ha vinto il massimo torneo dilettanti a Castelnuovo Garfagnana, Massa e Lucca, mentre La Lega Pro la conosce come le sue tasche sia a livello burocratico e amministrativo che tecnico. 

Nel calcio, ovviamente, bisogna andarci cauti finché non c'è il nero su bianco. Ma l'Arezzo sembra essersi veramente messo al riparo dalle brutte sorprese, convincendo Giovannini a chiudere un capitolo importante della sua carriera e rimettersi in gioco in una piazza che ambisce a togliersi qualche soddisfazione dopo le ultime, tremende delusioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovannini verso la rescissione a Pontedera. L'Arezzo aspetta il nuovo direttore

ArezzoNotizie è in caricamento