rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Calcio

Ghirelli: "A fine novembre decideremo se C va avanti"

L'intervista del numero uno della Lega Pro a radio Punto Nuovo sul futuro del campionato di serie C

"Malgrado le difficoltà vogliamo andare avanti con la verifica del 27-28 novembre". Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, risponde così alle domande di radio Punto Nuovo sul futuro prossimo della serie C. Ieri il Consiglio Direttivo si è confrontato sui possibili scenari a cui ricorrere nel caso in cui il campionato di Serie C non potesse essere portato regolarmente a conclusione a causa della pandemia. Le ipotesi saranno sottoposte all’Assemblea di Lega e quindi al Consiglio Federale.

Il Covid e l'isolamento, parla Cutolo: "Virus subdolo, non abbassate la guardia"

"Noi ieri abbiamo varato come direttivo tutte le ipotesi possibili se dovesse verificarsi una situazione più grave - ha detto Ghirelli - Malgrado le difficoltà, vogliamo andare avanti con la verifica tra il 27-28 novembre. Capisco le difficoltà nell'andare a preparare una partita senza sapere se o quando si gioca. Rischio default in serie C? Ci hanno tolto bigliettazione e sponsor, compresi quelli che avevano già un contratto. Meglio che stiamo zitti, ci sarebbe solo un enorme grido di dolore. La Premier League ha dato una cifra considerevole, pensando al sistema, con un ruolo di leadership. Come fanno a chiedere di eliminare gli sprechi se siamo quelli della cassa integrazione: vuol dire che gli emolumenti sono a livelli normali. Senza voler fare distinzioni per forza: noi a gennaio rischiamo il collasso. Da febbraio è un anno che non arriva un euro. Riforma con snellimento campionati? L'importante che non si parta dai numeri, unica lega che ha fatto un'autoriforma, da 90 a 60 squadre, ma non abbiamo risolto quasi niente. Bisogna ragionare da sistema".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghirelli: "A fine novembre decideremo se C va avanti"

ArezzoNotizie è in caricamento