Un aretino nello staff della Reggiana di Alvini: è Francesco Bonacci

26 anni, figlio del compianto avvocato Antonio. A chiamare Francesco alla Reggiana, come collaboratore tecnico, è stato mister Alvini

Francesco Bonacci

Un aretino nello staff del tecnico Massimiliano Alvini della Reggiana. Si tratta di Francesco Bonacci, 26 anni, figlio del compianto avvocato Antonio e prossimo agli esami di abilitazione professionale. A chiamare Francesco alla Reggiana, come collaboratore tecnico, è stato proprio l’allenatore Alvini. Francesco Bonacci è il piu giovane membro di uno staff tecnico di tutta la Serie B. Laureato in giurisprudenza e prossimo a sostenere l’esame da avvocato, ha iniziato questo percorso nel calcio (da sempre la sua più grande passione) avvicinandosi al mondo della match analysis (sostenendo corsi e superando esami) per poi iniziare un percorso anche da allenatore di Uefa B oltre ad un percorso da auto-didatta di studio e approfondimento di materie anche extra-calcistiche. “Prima di questa esperienza – racconta Francesco Bonacci - ho lavorato 3 anni in serie D, dapprima come collaboratore tecnico e match analyst alla Sangiovannese e, l’anno successivo, alla Sinalunghese, per poi divenire l’allenatore in seconda e match analyst dell’Aquila Montevarchi. Con quest’ultima società avevo già l’accordo per la stagione sportiva in corso ma, alla chiamata della Reggiana, hanno lasciato che io accettassi, mostrando con i fatti stima e affetto nei miei confronti”. Quello di Francesco è comunque un mondo in totale evoluzione. “Negli ultimi anni ho svolto attività come relatore a un corso di formazione per match analyst e portato avanti un’intensa attività via web con la pubblicazione di articoli in vari siti (tra questi, www.obiettivorganizzazione.it è il sito che ho contribuito a gestire) su vari temi quali match analysis, metodologia di allenamento, tattica e strategia”. Non c’è che dire, un appassionato ma anche un esperto che di sicuro si farà strada. Intanto sta portando alto il nome di Arezzo in un mondo come quello del calcio che sta soffrendo molto e non solo per il covid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento