Floro Flores torna ad Arezzo. Visita in città per l'ex amaranto e colloquio con Pieroni

Il ritorno al Comunale dell'attaccante, l'incontro con Pieroni e i selfie con i tifosi

Floro Flores nel piazzale del Comunale

Nonostante la capigliatura biondo platino e gli occhiali da sole è stato impossibile non riconoscerlo. Antonio Floro Flores è tornato ad Arezzo insieme alla moglie e ai figli. Una visita anticipata su Instagram e che era stata salutata dall'ex attaccante amaranto con una storia quanto mai chiara e inequivocabile, la foto del casello autostradale di Arezzo e la scritta 'è sempre bello tornare'.

Ieri sera la tappa in un ristorante noto per le specialità di mare come testimonia un'altra foto sui social e questa mattina la tappa in viale Gramsci. Chissà cosa avrà pensato Floro Flores vedendo le panchine e i cancelli del Lebole e dello Zampolin. Lì dove Gustinetti, Conte e Sarri lo hanno allenato, sfiorando i playoff per la A, superando il Milan in Coppa Italia al Comunale con un suo gol prima di quella cocente retrocessione al termine del torneo segnato dal processo per Calciopoli.

Floro Flores dice basta: l'ex amaranto dice addio al calcio

E proprio in viale Gramsci l'ex amaranto non si è sottratto ai selfie di rito prima di varcare l'ingresso della sede. In agenda c'era l'incontro con Ermanno Pieroni, direttore generale del Cavallino. Una chiaccherata per ricordare i vecchi tempi, quando ad esempio Pieroni portò Floro Flores dal Perugia all'Arezzo, dopo il fallimento degli umbri. I gol e le esultanze sotto la sud fino alla cessione milionaria che valse una bella plusvalenza nelle casse amaranto, lasciando ai tifosi il ricordo di uno dei più forti bomber passati da viale Gramsci. E' per questo anche ogni volta che viene nominato il nome di Antonio Floro Flores i cuori si scaldano. Come due stagioni fa quando si parlò del suo possibile ritorno in amaranto.

L'incontro negli uffici del Cavallino con il diggì Pieroni, durato circa un'ora, è stata l'occasione anche per far vedere al figlio Armando (classe 2007, in forza all'Udinese) lo stadio che applaudì il padre nelle stagioni che segnarono una svolta nella carriera di Floro Flores senior. Nota di colore: a chi gli ha chiesto il motivo della visita e se fosse per un ritorno tra le fila dell'Arezzo, l'attaccante ha risposta di aver chiuso con il calcio ma di non disdegnare l'ipotesi di allenare un giorno il Cavallino. Anche perchè come ha poi scritto Pieroni su Facebook, Floro Flores a luglio inizierà il corso Uefa B a luglio. Tra l'altro il direttore generale ha dichiarato di aver "chiamato Sarri che Coronavirus permettendo aspetta Floro Flores a Torino per farlo assistere alle sedute di allenamento della Juve".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti fra comuni, scuole, circoli ed estetiste. Cosa si può fare nella Toscana arancione

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento