menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Andrea Ritorni, Filippo Manzari e Francesco Totti

Andrea Ritorni, Filippo Manzari e Francesco Totti

Un aretino nella scuderia di Francesco Totti: è il portiere Filippo Manzari

Classe 2004, da sei stagioni milita nel vivaio della Fiorentina. Siglato l'accordo con la CT10

Da sei stagioni Filippo Manzari difende la porta della Fiorentina. Classe 2004 con già alle spalle alcune esperienze in nazionale, meritandosi la conferma del club viola che intende puntare su di lui. Un rendimento e un profilo di cui si parla da tempo e che non è passato inosservato alla CT10, l'agenzia di scouting di Francesco Totti e che ha in Vicent Candela il suo 'ambassador'.

Filippo solo poche settimane fa si è legato all'agenzia dell'ex capitano della Roma. Un accordo triennale che permetterà alla CT10 di avere la procura del giovane estremo difensore, originario di Arezzo e che ha mosso i primi passi nella struttura del Villaggio Amaranto di Umberto Zerbini. Sei stagioni fa il passaggio alla Fiorentina, partendo dagli Esordienti.

"Da lì in poi Filippo è cresciuto facendosi apprezzare dai vari allenatori" spiega Andrea Ritorni, da 35 anni nel mondo del calcio, con esperienze in giro per l'Italia tra cui Salerno, prima di approdare alla CT10.

"Seguivamo da tempo il ragazzo consapevoli delle sue doti. Così mi sono presentato alla famiglia che insieme a Filippo si è affidata a noi - prosegue Andrea, livornese di origine ma aretino di adozione - ha tutte le doti per poter arrivare in alto, ma soprattutto ha la mentalità giusta ed è cresciuto in una famiglia che gli ha dato valori importanti".

L'accordo di durata triennale non ha vincoli e oltre a dare la procura delle prestazioni sportive all'agenzia di Totti, prevede una comunicazione costante tra il giocatore e la CT10. Già perchè chi sottoscrive un accordo di questo genere con la scuderia dell'ex giallorosso oltre ad avere assitenza sportiva è seguito dal punto di vista contrattuale, atletico, didattico, e con il supporto di un mental coach.

"La Fiorentina crede in Filippo - aggiunge Andrea - nonostante la giovane età vanta già alcune esperienze con l'Under 15 italiana sotto la guida di Patrizia Panico. E' poi nel giro della rappresentativa superiore. Nella Fiorentina si è potuto allenare anche con compagni più grandi, compresa la Primavera. Siamo convinti che possa avere i numeri giusti per sfondare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

social

'Che sarà', il brano ispirato a Cortona che arrivò secondo a Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento