Verso Fermana-Arezzo, Camplone: "Rivedrò alcune situazioni. Preoccupato? Un po'. Tiriamo fuori la cattiveria"

Possibilità novità nell'undici titolare. Camplone: "Non ci sono più alibi, bisogna fare punti e servirà giocare con cattiveria"

 

Sangue agli occhi, cattiveria e una partita importante da affrontare con la giusta dose di rabbia. Andrea Camplone ha presentato così la trasferta di Fermo in programma domani alle 15 e che sarà trasmessa anche su Sky grazie al nuovo accordo stipulato con la Lega Pro (diretta sul canale Sky Sport 252 al prezzo di 4,99 euro a partita). Prima di affrontare i temi della vigilia e le caratteristiche di un avversario che ha cambiato allenatore da poche ore, il mister è tornato a parlare della sfida con il Südtirol.

"Perchè Baldan dall'inizio e non Benucci? Nader è fuori per infortunio e Benucci era reduce da quattro incontri di fila, in settimana aveva accusato un po' di fatica e così ho cambiato. Me ne assumo la responsabilità - ribadisce Camplone - però non è dipeso solo da Baldan il ko, gli errori sono stati molteplici. Ho visto molteplici errori e una squadra con un po' di confusione".

E sulla giornata di ieri, con il confronto dentro il Comunale, Camplone risponde così.

"Come accade sempre dopo una partita. Questa volta però ho voluto far rivedere la partita. La disamina è importante e c'è stato un confronto. Sono emerse situazioni da risolvere e limare come giusto che sia dopo un ko. È stato un confronto tranquillo. Adesso c'è bisogno di questo non di frenesia o paura".

Il tecnico ha poi parlato di come si aspetta il suo Arezzo domani a Fermo.

"Serve il coltello tra i denti, lo chiediamo dall'inizio. Non possiamo più passare da una vittoria esterna a due sconfitte del genere. Ok, giocare ogni tre giorni, preparando sempre la rifinitura è un bel problema però adesso gli alibi sono finiti. Contro la Fermana è un incontro di vitale importanza. Alla Fermana mancano punti e noi dobbiamo fare punti con tutti indistintamente. Siamo lì sotto e non possiamo permetterci più errori".

Per quanto riguarda la formazione ecco che potrebbero arrivare novità nel modulo e nell'undici titolare.

"Non posso stravolgere la squadra dopo ogni sconfitta però questa volta qualcosa potrei cambiare e rivedere alcune idee - sottolinea Camplone - se sono preoccupato? Dobbiamo trovare la nostra ossatura, l'assetto giusto. Solo facendo gruppo possiamo tirarci fuori da questa situazione. Adesso abbiamo questa partita contro una squadra che non è in acque tranquille come noi, che ha cambiato allenatore e sarà avvelenata. Servirà giocare con cattiveria".

Per quanto riguarda la difesa Kodr, Cherubin e Baldan sono i favoriti per partire dall'inizio.

"Borghini? È reduce dal Covid e noi in questo momento abbiamo bisogno di certezze lì dietro. So che dopo aver perso le ultime due partite prendendo tre e quattro reti suona male ma è così. Far riposare Cutolo? Ci ho pensato. Lui vorrebbe sempre essere in campo, ma tra domani e domenica potrebbe in effetti riposare. Zuppel e Sussi? Due ragazzi interessanti ma non possiamo dare loro troppe responsabilità".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento