Dilettanti, ecco i campionati che possono proseguire. Manca però un ultimo passagio

Il comitato toscano prova a fare chiarezza sui campionati che potrebbero proseguire. Il condizionale è d'obbligo

Quali campionati si fermano? Quali potranno andare avanti? Ecco le domande più frequenti tra i dilettanti e non solo mentre il premier Conte stava spiegando le novità dell'ultimo decreto per fermare la seconda ondata della pandemia. Si è parlato fin da subito di 'attività dilettantistica di base' intesa da alcuni come settore giovanile e di campionato di carattere nazionale e regionale che sarebero potuti andare avanti.

Stando così sarebbe presumibile ad oggi parlare della prosecuzione dei tornei di Serie D oltre a quelli regionali di Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda categoria. Ferma fino al 13 novembre la Terza e tutti i tornei provinciali. Niente incontri ufficiali, niente partitelle, ma solo lavoro individuale. Tra i campionati che potrebbero proseguire anche Eccellenza e Promozione femminile oltre a serie C1, C2 e C di calcio a cinque. C'è un però ed è rappresentato dall'incontro tra Ministero dello Sport e Figc che potrebbe mutare l'interpretazione data dai comitati regionali della Federcalcio tra cui quello toscano. Ecco la nota del consiglio toscano al riguardo.

Con riferimento al nuovo DPCM del 18.10.2020, al fine di portare a conoscenza le Società in tempo reale della definizione dei contenuti del Decreto, si comunica che è tuttora in corso un incontro istituzionale fra gli Uffici del Ministro dello Sport ed il Presidente della F.I.G.C., a cui farà seguito nella giornata di domani  un  ulteriore incontro con i rappresentanti delle federazioni sportive per chiarire e meglio individuare le categorie oggetto di sospensione delle attività. Al momento possiamo confermare con certezza il prosieguo delle attività per le prime squadre dei Campionati di Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria, Eccellenza e Promozione Femminile, Serie C1-C2-C Femminile Calcio a Cinque. Ulteriori informazioni, appena in nostro possesso, saranno prontamente condivise con pubblicazione sul nostro sito e attraverso gli organi di stampa e di informazione che collaborano con il CRT.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento