Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | La Minghelli in marcia per l'Arezzo. Farsetti: "Proviamo a compiere un altro miracolo"

Il corteo per le vie del centro dei tifosi. Farsetti: "Qualcuno ha delle responsabilità, ma i tifosi sono solo vittime". Via alla compagna abbonamenti per la nuova stagione

 

Erano oltre 300 i tifosi che hanno marciato per le vie del centro. Da Piazza Sant'Agostino fino a Palazzo Cavallo, dove una settimana i gruppi del tifo organizzato avevano mandato un messaggio semplice e chiaro alla politica. Ieri sera lungo Corso Italia hanno sfilato di nuovo, a difesa dell'Arezzo. Ma oltre ai ragazzi e alle ragazze che durante la stagione colorano la Minghelli c'erano anche genitori e bambini, passeggini e poi altri tifosi di tutte le età accomunati solo dalla passione per il Cavallino.

Nessun intoppo, nessun problema per quel serpentone che tra cori e fumogeni ha svegliato una città. Poi, all'arrivo sotto Palazzo Cavallo ha preso la parola Stefano Farsetti, presidente di Orgoglio Amaranto.

"Vorrei ringraziare per prima cosa i gruppi della Sud perchè in pochissimi giorni hanno permesso di realizzare una bellissima manifestazione che è andata oltre ogni più rosea aspettativa - ha detto Farsetti - siamo qui per l'ennesima situazione delicata che nessuno avrebbe immaginato di vivere due anni fa. Deve essere chiara una cosa: qualcuno ha delle responsabilità, ma chi è qui questa sera non ha colpe. Qui ci sono solo vittime e quelle sono i tifosi che da anni si rimboccano le maniche provando a risollevare la situazione. Non puntiamo il dito contro nessuno ma restiamo semmai uniti per cercare di compiere l'ennesimo miracolo che sarebbe quello di mantenere la categoria. Sarebbe l'ennesimo successo. In piazza questa sera c'è il cuore di Arezzo, una città che ha sofferto ma che si è sempre rialzata".

Al termine del corteo è iniziata la sottoscrizione degli abbonamenti per la prossima stagione. Una cifra che sarà raccolta e utilizzata, se necessario, a garantire l'iscrizione del Cavallino.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento