Calcio Via Antonio Gramsci

Sport e 'Fase2': dal 4 maggio sì agli allenamenti individuali, dal 18 quelli di squadra

L'annuncio in diretta del premier Conte. Sport individuali, attività motoria e fisica al via dal 4 maggio. Per gli allenamenti di squadra via dal 18 maggio

Inizia anche per lo sport la 'Fase 2'. E' stato il premier Conte nel corso della diretta di questa sera ad annunciare le novità che interesseranno i nostri stili di vita e il mondo dello sport. Come avevamo ipotizzato già questo pomeriggio le attività motorie e sportive non saranno più svolte solo all'interno delle nostre abitazioni o nelle immediate vicinanze.

Cosa si può fare dal 4 maggio

E' consentita l'attività motoria intesa come passeggiate a piedi o in bici con il rispetto della distanza di sicurezza di un metro se non siamo soli. Se invece svolgiamo attività fisica (jogging) potremo farlo singolarmente, o con un familiare rispettando la distanza di sicurezza di 2 metri. In entrambi i casi non c'è il divieto di restare nelle vicinanze della propria abitazione.

Il 4 maggio sì alle visite familiari, ma solo in Toscana. Riaprono le fabbriche. Il 18 i negozi, il 1° giugno bar e ristoranti

Così gli allenamenti

Dal 4 maggio, con l'inizio della fase di convivenza con il Coronavirus, gli atleti professionisti (e non solo) potranno riprendere i loro allenamenti all'aperto, ma solo in forma individuale e in caso di utilizzo di impianti sportivi questi dovranno restare a porte chiuse. Per gli sport di squadra è ancora presto.
Solo dal 18 maggio infatti le varie formazioni di calcio, pallavolo e pallacanestro (ma alcune federazioni hanno già posto fine ai tornei) potranno tornare in campo per riprendere la preparazione con gli allenamenti in gruppo.

Cosa comporta il cambiamento

Prendiamo come esempio il calcio, sport che non ha ancora sancito la fine dei propri campionati. Se fino ad oggi i calciatori erano impegnati nei salotti, nei garage o nei giardini delle proprie abitazioni con sessioni di allenamento ad hoc studiate dai rispettivi preparatori per mantenere la forma fisica, dal 4 maggio potranno procedere con il lavoro aerobico. Ad esempio ad Arezzo potrete magari veder correre ed effettuare scatti e allunghi Aniello Cutolo al Parco Pertini, oppure Fabio Foglia, Alessio Luciani o chissà quale altro giocatore. Di certo nelle prossime ore gli amaranto potrebbero ricevere una nuova tabella con lavoro specifico in vista poi del secondo step previsto per il 18 maggio quando potrebbero tornare ad allenarsi in gruppo.

Il condizionale è d'obbligo perchè il 4 maggio si riunirà la Lega Pro per capire come trovare una soluzione al desiderio di fermarsi e alla volontà di altre Leghe di andare avanti e portare a termine la stagione. Anche perchè, come annunciato dal premier Conte, è previsto un nuovo confrontro tra il ministro Vincenzo Spadafora e il mondo dello sport, in particolare quello del calcio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport e 'Fase2': dal 4 maggio sì agli allenamenti individuali, dal 18 quelli di squadra

ArezzoNotizie è in caricamento