Calcio

Coronavirus, Mangini ai dilettanti: "Evitate gli allenamenti in gruppo"

L'appello al senso di responsabilità del presidente del comitato toscano

Dopo che l’emergenza Coronavirus ha imposto lo stop a campionati e tornei per dilettanti, giovanili e attività di base il presidente del comitato toscano Paolo Mangini, dopo aver ricevuto numerose richieste di chiarimenti in merito allo svolgimento degli allenamenti, ha voluto precisare la posizione del CRT-LND.

"Siamo in una situazione generale molto difficile, dove i comportamenti individuali e collettivi sono fondamentali per contrastare l'espandersi e il diffondersi del virus. Né il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo, né tanto meno i regolamenti federali, mi consentono, al momento, di vietare, limitare o autorizzare gli allenamenti delle squadre. Faccio, però, appello al senso di responsabilità che in questo momento deve guidare i nostri comportamenti e invito calorosamente le società a evitare di svolgere gli allenamenti nei modi tradizionali (ritrovo negli spogliatoi, attività tecnica in campo, ecc..), seppur consentiti da norme molto stringenti e di difficile applicazione. In questo periodo mi permetto di consigliare, se proprio indispensabile, il solo mantenimento della condizione atletica dei giocatori, che può essere svolto anche in forma individuale. Sono consapevole delle difficoltà in cui oggi si trovano tutte le società, ma sono anche convinto che questo ulteriore sacrificio possa contribuire a uscire da questa difficile situazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Mangini ai dilettanti: "Evitate gli allenamenti in gruppo"

ArezzoNotizie è in caricamento