Calcio

E' il giorno del Consiglio Federale: stop (o ripartenza), promozioni e retrocessioni. Ore decisive

La Lega Pro chiede lo stop del torneo e delle retrocessioni, ma dice 'sì' alle promozioni. Gli scenari possibili

Appuntamento alle 12 per il Consiglio Federale più atteso e che sarà sicuramente combattuto. Sul tavolo il tema della ripartenza per serie A e B, lo stop della Lega Pro e dei dilettanti, promozioni e retrocessioni oltre ovviamente a protocollo sanitario e molto altro ancora. Al tavolo virtuale saranno presenti il presidente della Figc, Gravina, i rappresentanti della lega di serie A, quella di B, della Lega Pro (Ghirelli) e quindi dei dilettanti. Ecco poi quelli dell'assoallenatori e assocalciatori oltre agli arbitri.

Le richieste della Lega Pro

Sono note da giorni perchè votate e approvate con la maggioranza anche se relativa. I presidenti, sentito anche il parere contrario dei medici dei rispettivi lcub, sono contrari alla ripresa. Il protocollo sanitario non è attuabile sia per questioni organizzative (maxi ritiri e monitoraggi quotidiaini) che per ragioni economiche. Da qui la proposta di fermarsi, chiedendo lo stop immediato e la promozione della prima di ciascun girone, a cui andrà aggiunta la migliore seconda per meriti sportivi. Un identikit che, prendendo in considerazione partite giocate e punti fatti, premierebbe il Carpi. Bari, Raggiana, ma anche Padova e Carrarese sono contrarie a tutto questo e sono prevedibili ricorsi in caso di ok all'idea dell'assemblea della Lega Pro.

Ma tra i punti che fanno discutere anche le retrocessioni bloccate, altro punto contenuto nella richiesta che non piace alle altre leghe. Se la A e la B hanno un margine per riprendere la Lega Pro non sembra nelle condizioni di farlo, così come i dilettanti. C'è da aspettarsi quindi una decisione della Figc che vada a regolare promozione e trocessioni in tutti quei tornei che non ripartiranno. Una decisione unanime o comunque delle linee guida chiare per tutte le parti in causa al fine di evitare discussioni.

Non tutti saranno contenti, anzi qualche scontento ci sarà sempre. Non resta quindi che attendere ancora un po' prima di conoscere come finirà (o riprendere) il cammino dei vari campionati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' il giorno del Consiglio Federale: stop (o ripartenza), promozioni e retrocessioni. Ore decisive

ArezzoNotizie è in caricamento