Calcio Via Antonio Gramsci

Consiglio Federale e licenze nazionali: linea dura o mano leggera? La differenza tra riammissione e ripescaggio

Appuntamento alle 11 per discutere sulle modalità e le scadenze relative alle iscrizioni. Arezzo alla finestra sperando nella linea dura

Inizierà alle ore 11 il Consiglio Federale nel quale si parlerà anche delle licenze nazionali, dei documenti e delle scadenze fiscali per procedere con l'iscrizione alla prossima stagione. Di fatto è il primo passo verso i campionati 2021/2022 e quindi l'Arezzo è spettatore interessato. Oggi verranno stabiliti quei criteri che i club aventi diritto a prendere alla Lega Pro dovranno rispettare.

Solitamente le norme prevedono che entro il termine ultimo per l'iscrizione ai tornei vengano saldati gli stipendi ai tesserati almeno fino a maggio, pagate tasse e F24, oltre a ricapitalizzare dove necessario. Senza questi requisiti l'iscrizione non può andare a buon fine. C'è da capire se il Consiglio Federale non ammetterà posticipi (linea dura) o se invece come accaduto la scorsa estate è sempre a causa del Covid deciderà di dare tempo, rinviando a fine anno tasse ed F24. Una linea morbida che potrebbe rendere ancor più difficile il ritorno d'ufficio dell'Arezzo in Lega Pro.

A proposito, attenzione a distinguere tra riammissione e ripescaggio sopratutto se non dovessero esserci novità rispetto al passato.

La riammissione viene effettuata quando un club avente diritto all'iscrizione rinuncia. Tra le squadre retrocesse viene formata una graduatoria che tiene conto e premia le società con i conti in regola, bacino di utenza, disponibilità economica immediata, a discapito quelle che sono incappate in sanzioni per illeciti sportivi, mancati pagamenti. La classifica potrebbe vedere un arretramento di chi ha già usufruito di ripescaggi o riammissioni nelle ultime cinque stagioni, ma qui occorre il documento che verrà redatto a breve. In caso di rinuncia di un club che ha vinto la serie D viene riammessa la seconda in classifica dello stesso girone.

Il ripescaggio viene effettuato quando una domanda di iscrizione viene bocciata. A quel punto si procede al ripescaggio di una società di serie D e una retrocessa dalla Lega Pro in maniera alternata. Per le società di Lega Pro viene stilata una graduatoria che prenderà in considerazione la classifica della stagione precedente, bacino di utenza, tradizione e non solo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio Federale e licenze nazionali: linea dura o mano leggera? La differenza tra riammissione e ripescaggio

ArezzoNotizie è in caricamento